Home > Rubriche > Eventi > Jess Glynne presenta a Milano I Cry When I Laugh

Jess Glynne presenta a Milano I Cry When I Laugh

Eccoci, martedì 9 settembre, piazza Duomo, Milano, ultimo piano del Megastore Mondadori. Per chi? L’inglesina Jess Glynne. CHI? In effetti Glynne ha davvero una piccola schiera di fan italiani qui ad accoglierla per aver avuto cinque dei suoi singoli al primo posto della top10 inglese nell’ultimo anno, aver classificato il suo disco di esordio, “I Cry When I Laugh”, tra i più venduti nelle charts internazionali nonchè in soli 18 mesi aver scalato la montagna del successo. Ma Jess non è poi così sconosciuta, dopotutto una cinquantina di persone le ha riunite e sono più che sufficienti a riempire la sala che l’attende.

Sono le ore 18.30 quando Mattia Gaballo di Radio Monte Carlo la introduce e lei appare. E anche qui non si può dire certo che si mostri in tutto il suo splendore. I suoi 25 anni ci sono e si vedono nella spensieratezza del look: treccine rosse e tutina anni ’90. La panterona che appare nella copertina del disco è insomma un’immagine di rappresentanza. Eppure l’abito non fa il monaco e Glynne ha talento e lo rivendica subito, facendosi ben sentire. Un saluto veloce e intona “Hold My Hand”, pezzo che le ha consacrato la fama dopo le collaborazioni con Clean Bandit e Route 94. “My Love” in versione acustica, “Rather be” e “Don’t be so Hard on Yourself” sono poi gli altri singoli dell’album che subito ci presenta (guarda la fotogallery).

Poche parole, solo musica. Così le ragazzine del pubblico eterogeneo qui accorso, non si perdono una nota e cantano tutto a squarcia gola. Ma l’esibizione finisce presto – forse troppo – e non resta che mettersi in fila per autografo e foto con l’artista.

Breve ma intenso? Breve… che è pur sempre meglio di niente!

 

Scaletta

 

Hold my hand

My love (acustic)

Rather be

Don’t be so hard on yourself

Scroll To Top