Home > Recensioni > Jimi Barbiani Band: Back On The Tracks

Correlati

Parlar bene senza niente da dire

Esordio solista per la band del friulano Jimi Barbiani, con un album di blues rock duro dal sapore a stelle e striscie. I lati positivi dell’album stanno nella parte tecnica: eccellente lavoro dei musicisti e un’ottima produzione che porta suoni allo stesso tempo puliti ed energici. La voce blues di Barbiani, un po’ roca, fa il suo dovere senza entusiasmare. Il punto dolente sono le canzoni: nel voler stare in bilico tra blues e hard rock, non ottiene l’emozione del primo e l’energia del secondo.

Dal punto di vista compositivo i pezzi suonano abbastanza artificiali e l’impressione del “già sentito” è ricorrente.
Nel complesso sembra essere un l’album utile a soddisfare la band, prima che l’ascoltatore.

Nel parlare, usare un buon linguaggio non basta se non si hanno i contenuti. La stessa cosa vale anche nella musica, ed è il problema di quest’album: i musicisti sono bravi, i suoni ottimali ma le canzoni non dicono niente, è questo è addirittura peggio che dire qualcosa di sbagliato. L’impressione che si ricava ascoltandolo è che la band lo abbia fatto per la propria soddisfazione musicale. Il che può funzionare se suona dal vivo, ma nell’ascoltatore riesce solo a suscistare l’impulso di cambiare a metà canzone.

Pro

Contro

Scroll To Top