Home > Recensioni > Jocelyn Pulsar: Aiuole Spartitraffico Coltivate A Grano
  • Jocelyn Pulsar: Aiuole Spartitraffico Coltivate A Grano

    Jocelyn Pulsar

    Loudvision:
    Lettori:

Cantautori molesti

Non è che fare il cantautore sia sinonimo di arrangiamenti semplici e tutti uguali e di tono di voce monocorde. È il caso che qualcuno lo dica alla cosiddetta infornata di nuovi talenti che il mercato musicale tenta di immettere sul mercato.

Jocelyn Pulsar è l’emblema: canzoncine noiose, infantili ed orecchiabili, intrise di giovanilismo poco credibile. “Aiuole Spartitraffico Coltivate A Grano” è tenero e rassicurante, ma tedioso e con una martellante monotonia di fondo.

E magari Jocelyn Pulsar potrebbe smettere di abusare dell’avverbio oggi e fare qualcosa per l’accento.

Interessanti due liriche: “Lasciami Con Stile” e “Domani Non Vengo” (il cui ritornello, però, rovina tutto). Jocelyn Pulsar non convince, ma potrebbe farlo in futuro, se andasse un po’ più a fondo e soprattutto se trovasse un arrangiatore degno di questo nome.

Pro

Contro

Scroll To Top