Home > Interviste > Jovanotti: vi presento Lorenzo 2015 cc

Jovanotti: vi presento Lorenzo 2015 cc

Martedì 24 febbraio 2015 è uscito “Lorenzo 2015 cc” il nuovo e tredicesimo album di Jovanotti.

La presentazione ufficiale alla stampa si è tenuta alle Officine del Volo a Milano e LoudVision non poteva mancare.

Davanti alla sala piena e alle telecamere di JovaTv, Lorenzo ha fatto il suo ingresso “trionfale” a cavallo di un motorino.

La scelta di un motorino che solo chi è nato prima degli anni ’80 può ricordare descrive già parte di questo album. L’artwork è infatti ispirato al mondo del motocross, caratterizzato da colori forti e linee aggressive.

Dopo i consueti convenevoli inizia una vera e propria presentazione con tanto di foto, slides e grafici. Le domande verranno dopo, Lorenzo vuole prima raccontarci i momenti, gli aneddoti, le situazioni dall’autunno del 2013 fino all’uscita di questo album.

Jovanotti ci racconta di come è passato dall’euforia di chi ha appena concluso un fantastico tour negli stadi di tutta Italia, allo sconforto dell’uomo, quasi cinquantenne, che si ammala di polmonite e si sente debole, indifeso e vicino alla morte. L’immagine sulla copertina del disco che lo ritrae con un’armatura da motocross, è per Lorenzo il simbolo del bisogno di protezione: John Lennon, all’apice della sua carriera, si fa fotografare nudo dichiarando la sua invincibilità. Io mi sento proprio all’opposto e mi presento come uno che ha bisogno di protezione, che ha bisogno di mettersi delle armature. Perché sono fragile, perché ho 48 anni e non ho un’idea su niente, perché ho opinioni che cambiano continuamente.”

Un’esperienza molto forte, questa della malattia, che però gli ha dato la forza e lo spirito per creare nuove canzoni, dando il via alla lavorazione di questo album.

Lavorazione che dal luglio scorso lo ha portato dalla sua casa a Cortona fino a Los Angeles, in un’altalena di emozioni ed esperienze che influenzano la scrittura e la musica delle 30 canzoni contenute nell’album.

Ormai la musica si ascolta in modo seriale, in streaming, scegliendo e acquistando solo i brani che più piacciono; non ha senso, secondo Jovanotti, limitarsi a riempire il tempo previsto dal supporto fisico.

L’idea è quella di pubblicare tutto il materiale che ha, senza limitazioni se non l’obbligo auto imposto della freschezza. In “Lorenzo 2015 cc” non ci sono canzoni lasciate in sospeso anni fa ma soltanto frutti dell’intenso lavoro di quest’ultimo anno.

Ma Lorenzo non era solo. Insieme a lui c’è il produttore storico Michele Canova e diversi musicisti, con background musicali diversi e molto caratterizzati.

Per citarne alcuni: Manu Dibango, classe 1933 ed icona della musica afro, Bombino, un virtuoso chitarrista tuareg, Money Mark il batterista dei Beastie Boys e The Antibalas, collettivo di musicisti americani che stanno rilanciando il genere afro beat.

Il risultato è molto eterogeneo e sfugge dalle classificazioni di genere. C’è un po’ di tutto: dal rock alla dance, dalla canzone d’amore al funky. C’è la scrittura dei testi in solitaria e le jam session.

Il tutto tenuto insieme dallo spirito del rock ‘n’ roll che porta a mettersi in gioco liberamente, anche a rischiare, senza pensare troppo alle conseguenze.

Un lavoro ricco, genuino e sincero che Lorenzo ha saputo raccontarci con la sua simpatia e la sua forte voglia di condividere le sue emozioni e le sue esperienze.

Scroll To Top