Home > Recensioni > Kalamu: Costruiamo Palazzi
  • Kalamu: Costruiamo Palazzi

    Kalamu

    Loudvision:
    Lettori:

La festa è qui

I Kalamu sono un progetto composto da giovani musicisti calabresi orgogliosi della loro regione e delle sue radici musicali. E il legame tra suoni e terra si nota subito, durante i primi secondi di questo nuovo lavoro: “Ciaula” e tutte le restanti canzoni che compongono “Costruiamo Palazzi” sono un allegro e spensierato mix di gitan, folk rock sperimentale popolare.

I testi invece sono una chiara fotografia del malessere sociale attuale e di una descrizione precisa della voglia di lasciarsi trasportare da qualcosa che ci faccia staccare da una realtà a volte troppo dura.

Le fisarmoniche, il violino e le chitarre acustiche in questo CD hanno la meglio. Se avete voglia d’estate, se vi piacciono le feste all’aperto dove servono il vino nel bicchiere di plastica e vi piace ballare fino a tardi, senza saperlo siete dei fan accaniti dei Kalamu.

Ma oltre alla voglia di divertirsi c’è una sensazione di speranza, serenità e una necessità di reazione che nascono dalle note meridionali e dallo spirito del gruppo, che dal 2005 porta avanti ideologie culturali vissute attraverso i pensieri dei giovani ancora speranzosi di un futuro migliore.

Pro

Contro

Scroll To Top