Home > Recensioni > Kylie Minogue: Aphrodite

Dea dell’amore

Il nuovo lavoro dell’australiana Kylie Minogue arriva giusto in tempo per l’estate e con i suoi ritmi accattivanti e danzerecci sarà sicuramente una delle colonne sonore più gettonate del periodo.

“Aphrodite” è l’undicesimo album in studio di Kilye Minogue, che con i suoi successi ha venduto più di 60 milioni di dischi in tutto il mondo, e si avvale della collaborazione di Stuart Price e Jake Shears.

Le dodici tracce presenti sono un inno alla gioia, all’amore, alla ritrovata voglia di vivere dopo aver sconfitto il cancro. Queste gaudenti atmosfere si ritrovano nei testi quanto nei ritmi, fortemente poppeggianti e ispirati alla dance elettronica più sfrenata ed avvolgente.

Per il lancio la Minogue ha anche organizzato un mega-party ad Ibiza, isola scelta per il suo essere simbolo dell’amore e del divertimento allo stato puro.

Dopo 23 anni di onorata carriera Kylie Minogue riesce ancora a conquistarci, a stupirci, non tanto per le novità proposte quanto per la sua grinta e per l’inarrestabile attaccamento alla vita e alla voglia di entusiasmarsi continuamente. Un ritorno energetico, rivitalizzante e ricco di note euforiche ed euforizzanti.

Pro

Contro

Scroll To Top