Home > Recensioni > La Dionea: La Sindrome di Cassandra
  • La Dionea: La Sindrome di Cassandra

    La Dionea

    Loudvision:
    Lettori:

Un ottimo primo lavoro

“La Sindrome Di Cassandra” è un buon primo lavoro per il trio salernitano La Dionea, che dopo essersi fatto le ossa suonando per cinque anni sui palchi più differenti, sforna un disco dal suono fresco e vivace.

L’esordio di questa band è un EP di sei canzoni che affrontano il tema dell’amore infelice (“La Sindrome Di Cassandra”), la tristezza (“Anna È Infelice”), la voglia di riscatto (“Vortice”).

Un prodotto di rock melodico, vivace e arrabbiato, che in alcuni pezzi ricorda da vicino i più famosi Verdena.
Si può supporre che per i tre ragazzi (Alfonso alla voce e alla chitarra, Giovanni al basso e Riccardo alla batteria) questo EP possa essere un vero e proprio trampolino di lancio.

I testi originali, sottolineati dagli arpeggi di chitarra e dalla forza della batteria, rendono piacevole l’ascolto. Un ascolto che per molti ragazzi servirà come vera e propria valvola di sfogo.
Ragazzi, certo: ma non solo loro. La musica dei La Dionea risulta apprezzabile anche da chi è più in là con l’età e si potrebbe trovare catapultato in un mondo di amore, infelicità e voglia di riscatto, sentimenti con cui, bene o male, si ha sempre a che fare.

Pro

Contro

Scroll To Top