Home > Rubriche > Music Industry > La RAI non smentisce, ma incalza. Ecco gli sprechi

La RAI non smentisce, ma incalza. Ecco gli sprechi

Per le assurde e anacronistiche motivazioni che abbiamo spiegato qualche giorno fa in questa pagina, la RAI sta esigendo il pagamento del canone anche su PC, tablet e smartphone. In verità, speravamo tutti in una smentita o in un dietrofront. E invece, ieri sera, sul tardi, dopo la polemica scoppiata su Internet e sui socials (primo tra tutti Twitter), la TV di Stato ha diffuso un comunicato in cui non solo non ha smentito la notizia, ma si è affannata anche a motivare le ragioni del proprio comportamento.

Allego la dichiarazione che si commenta da sé.

Con riferimento alla questione relativa al pagamento del canone di abbonamento alla tv, si precisa che…

L’articolo prosegue su “La Legge per Tutti” a questo indirizzo


Scroll To Top