Home > Zoom > La voce fuori dal coro

La voce fuori dal coro

Se si dovesse identificare un artista che si è distinto in questi ultimi 10 anni rappresentando una voce fuori dal coro in un mercato musicale sempre più piatto e massificato, questo è Serj Tankian.

La musica
Gli ingredienti ci sono tutti: una musica che sfugge agli inquadramenti di genere, una capacità artistica notevole, un pensiero critico nettamente schierato, una creatività che va oltre l’espressione musicale.
Fin dal debutto con i System Of A Down ci si rende conto che la sua musica è fuori dagli schemi: le canzoni sono forti e dirette, il sound è il risultato di contaminazioni diverse su una struttura hard rock e metal.
Le strofe ricordano i lamenti presenti nelle canzoni tradizionali armene che gli cantava il padre. I ritornelli sono esplosioni di musica e voce a cui difficilmente si può rimanere indifferenti.

Serj non canta mai allo stesso modo; “interpreta” il testo. La sua voce diventa ironica o sarcastica quando attacca il sistema, aggressiva o melanconica quando parla dei drammi e delle difficoltà umane.
Oltre a cantare Serj suona diversi strumenti, nel suo album solista ad esempio ha composto e registrato tutte le parti strumentali ad eccezione della batteria.
La sua capacità musicale lo porta ad avere molto successo con i SOAD e a collaborare con molti artisti. Nel 2001 fonda la Serjical Strike Records, la casa discografica sotto cui produce il suo album solista “Elect The Dead” e diversi altri progetti musicali tra cui gli Axis of Justice.

L’impegno sociale e politico
Quest’ultimo progetto è soltanto uno dei numerosi impegni sociali e politici di Serj. Nei suoi testi si possono trovare nette critiche alla società americana che diventano veri attacchi al potere dopo lo scoppio della guerra in Iraq. Per questa ragione Serj è stato spesso criticato e accusato di essere anti-americano, ma al tempo stesso è diventato un’icona per coloro che non credevano nell’amministrazione Bush.
E considerevole è anche il suo impegno per il riconoscimento del genocidio del popolo armeno da parte del governo turco ed americano.

Serj ci ha dimostrato di essere un artista a tutto campo come ce ne sono pochi. Attendiamo quindi di poter ascoltare un suo nuovo lavoro magari insieme ai System Of A Down.

Scroll To Top