Home > Recensioni > Last Day Before Holiday: Start Living Your Life

Sotto il vestito troppo poco

Biax, Pier, Falla e Danil sono quattro giovincelli di Alessandria che sono riusciti- finalmente, diranno loro- nell’intento di pubblicare il primo disco in veste di band pop-punk. In giorni come questi, in cui si è tempestati nel corso del dì e della notte da gruppi emergenti fatti un po’ con lo stampino, i Last Day Before Holiday paiono non volersi sottrarre eccessivamente all’etichetta ormai di moda.

Si percepisce l’abilità tecnica da ogni singola nota, eppure la comunicazione si ferma prima che possa essere ricevuta; i ritmi si concatenano l’uno all’altro, rimanendo pressoché indistinguibili man mano che si procede con le tracce; la voce non è nemmeno fastidiosa, sebbene i testi si attengano alle consuetudini del genere.
C’è sapore di acerbità: attendiamo (?) un miglioramento.

Chi negli anni ’80 ha odiato, detestato, disprezzato la celeberrima “Never Gonna Give You Up” del malvisto, squadrato, nonché vittima di tentati piani omicidi, signor Rick Astley, sarà ben contento di ritrovarsi nell’album la cover: un concentrato di dance, punk e beat più catchy dell’originale, dominato dalla fissa per i filtri vocali (ancora!).

Gli applausometri si alzano per il batterista, il quale, sicuramente in maggior quantità rispetto ai restanti componenti, si merita i nostri complimenti- nonostante ci sia sempre ancora da lavorare.

Pro

Contro

Scroll To Top