Home > Recensioni > Le Strade: In Fuga Verso Il Confine
  • Le Strade: In Fuga Verso Il Confine

    Autoprodotto / Self

    Data di uscita: 01-03-2013

    Loudvision:
    Lettori:

Una delle cose che più mi fa rosicare del non vivere a Bologna è il fatto di essere escluso da quel fertile sottosuolo musicale che anima (con esiti variegati e più o meno positivi) la vita della gioventù studentesca della città emiliana. È proprio da questo ambiente che arrivano Le Strade. Il loro EP “In Fuga Verso Il Confine” è una breve dimostrazione delle loro potenzialità, un biglietto da visita per far capire con chi si ha a che fare. Cinque pezzi, in cui è evidente l’influenza della scena rock contemporanea inglese, pieni di energia esplosiva, capaci di far saltare tutto il pubblico. Bene la scelta di cantare in italiano, anche se a volte son proprio i testi a mostrare qualche debolezza.

Ho riascoltato più e più volte questo EP e, vi dirò, pure volentieri. Buone idee, tanta energia e tanta carica che danno tono diverso alle canzoni e mostrano la loro voglia di fare musica. Ma come ho già scritto, a volte sono i testi la parte un po’ più debole. Credo ci sia bisogno di maturare ancora, uscire dalla spirale di tematiche ormai scontate per evitare di cadere nel baratro della banalità. Le capacità ci sono, e questo lavoro è un ottimo punto di partenza. Al lavoro ora!

Pro

Contro

Scroll To Top