Home > Recensioni > Lettera 22: Contorno Occhi
  • Lettera 22: Contorno Occhi

    Lettera 22

    Loudvision:
    Lettori:

Nuovo ordine alfabetico

Potrebbe essere un’ipotetica lettera numero 22 che appartiene a una lunga serie scritta da due distanti amanti. Potrebbe anche essere un’epistola intima, che per vergogna non verrà mai spedita. A noi piace pensare invece che sia una nuova lettera che si aggiunge al nostro alfabeto italiano, la ventiduesima lettera che nasce come un verbo da ascoltare e diffondere.

“Contorno Occhi” è un sospiro, un ritratto della realtà odierna incorniciata tra testi poeticamente melanconici e una musica che unisce il pop al rock attraverso venature wave, come in “Tennis Club Ticà”, canzone pregna di quella sensazione che ci fa allargare le braccia e alzare il viso sorridente sotto una fitta pioggia.

Nei Lettera 22 si intravede la capacità di chi sa pizzicare per bene le corde emozionali dei nostri sentimenti, senza bisogno di troppi effetti speciali.
Una band indie pop che non tradisce le radici di quella musica italiana impegnata, madre di tutte le diramazioni musicali cresciute fino ai giorni nostri, che da sempre lotta con coltelli affilati cercando di unire musica e poesia, binomio raro e prezioso ormai perso nel tempo.
Debutto discografico firmato dalla label Forears, che mette nel cassetto un’altra scommessa stravinta. Vittoria semplice, ma pur sempre vittoria.

Pro

Contro

Scroll To Top