Home > Recensioni > Lita Ford: Living Like A Runaway
  • Lita Ford: Living Like A Runaway

    Lita Ford

    Data di uscita: 18-06-2012

    Loudvision:
    Lettori:

Bad girl of rock

È tornata dopo una lunga assenza Lita Ford, una delle storiche female voice dell’hard rock mondiale anni ottanta.

Dopo la parentesi del 2009 con “Wicked Wonderland”, eccola ricomparire sulle scene fresca di contratto con SPV e con un album, “Living Like a Runaway”, pronto ad entrare nei lettori CD di chi ha amato e ama tutt’ora l’hard rock classico. Cinquanta minuti di musica in stile California highway che, ad occhi chiusi, ci fa ritornare con la mente ai momenti più belli targati “Lita”, “Stiletto” o “Dancing On The edge”. Le track sono un susseguirsi di emozioni avvolte in trame strumentali grezze ma saggiamente arrangiate e di sicuro interesse.

Nella sua complessità un album piacevole che si lascia ascoltare emozionando i tanti cuori che non l’hanno mai dimenticata.

È con quest’album che Lita Ford vuole tornare alla grande sulle scene, dimenticando il passato convulso che ha vissuto e che le ha fatto trascurare per qualche tempo la musica.

Dopo la breve apparizione al Gods Of Metal del 2009, eccola tornare con dieci song dove spiccano la fresca e cadenzata “Branded” o la più intonata “Living Like a Runaway”. Uno stacco dato da “Mother” e subito ci si ricatapulta nelle sonorità che l’hanno resa celebre e che oggi l’hanno portata a intraprendere un tour in America con Def Leppard e Poison.

Speriamo un giorno di poter assistere ad un evento così anche da noi!

Pro

Contro

Scroll To Top