Home > Recensioni > Locnville: Sun In My Pocket
  • Locnville: Sun In My Pocket

    Locnville

    Loudvision:
    Lettori:

Correlati

Yo Bro

Andrew e Brian Chaplin sono gemelli quasi identici e per nulla (si pensa) imparentati con lui.
Trascurando le apparenze, ciò che conta è che i due hanno deciso di cimentarsi nel genere dell’electro hop, un misto tra la musica elettronica e l’hip-hop, ottenendo come conseguenza la pubblicazione di un LP denso di ritmo e anima più nera che bianca: a sentire la voce della coppia, infatti, nessuno direbbe che si tratta di candeggiatissimi nonché giovanissimi sudafricani.

Le tredici tracce si concentrano su storie di vita, amori, rapporti interpersonali e FESTE.
Uno sprint di vivacità e melodie catchy con tinte da ghetto tra il giamaicano e lo statunitense che i meno acciaccati non disdegneranno.

Applausi campionati, basi elettroniche facili da memorizzare e batteria registrata confermano le ascendenze afroamericane della musica composta dal duo di Cape Town.
La maggior parte delle canzoni rende il disco interessante, ma al contempo si percepisce un blocco nell’aspetto dell’innovazione.

Pro

Contro

Scroll To Top