Home > Report Live > L’Orso: Ho Messo La Sveglia Per La Rivoluzione Tour a Milano

L’Orso: Ho Messo La Sveglia Per La Rivoluzione Tour a Milano

I fan de L’Orso non si sono arresi di fronte alla neve caduta durante il giorno, hanno affrontato le intemperie pur di vederli sul palco del Biko lo scorso giovedì 5 febbraio. La famiglia Garrincha Dischi segna un altro punto a proprio favore con la presentazione del nuovo album della band, Ho Messo La Sveglia Per La Rivoluzione, titolo perfettamente in linea con stile e atteggiamento di alcuni gruppi Garrincha. Rispetto ai 4 Ep e all’album precedente L’Orso cambia formazione e sound, cosa che lascia l’amaro in bocca ai fan storici, quelli che andavano ai concerti ed erano in quattro, quelli che li hanno conosciuti già dalle prime canzoni:“Ti Augurerei Il Male”, “Ottobre Come Settembre”, “James Van Der Beek”. Al Biko i 5 componenti de L’Orso non si sono dimenticati del passato, ma hanno puntato principalmente (e giustamente) sui brani del nuovo lavoro come “L’Estate Del Mio Primo Bacio”, “Giorni Migliori”o “Baader-Meinhof”, con l’estemporanea presenza sul palco di Lodo Guenzi de Lo Stato Sociale. Nella scaletta della serata anche una cover di Nesli, “Un Altro Giorno”: la mia perplessità sulla scelta di una canzone rap all’interno di un contesto che ha poco a che fare col genere si dissipa quando mi viene spiegato che il cantante nasce come rapper. Nonostante ciò non riesco tuttora a inquadrare il significato di quel momento.

La musica de L’Orso suona leggera, allegra ma anche (forse un po’ troppo spesso) fatua. Sono “carini”, per usare un aggettivo fatuo, appunto; ma sembra che la loro crescita non sia direttamente proporzionale alle esperienze di questi anni, o almeno questo è ciò che si è visto e sentito nel live.

Setlist:

L’Estate Del Mio Primo Bacio
Post-it
Con I Chilometri Contro
Io Che Ho Capito Tutto
Quello Che Manca
Il Tempo Ci Ripagherà
Invitami Per Un Té
Giorni Migliori
Festa Di Merda
Ti Augurerei Il Male
Avere Ventanni
Baader-Meinhof (feat. Lo Stato Sociale)
James Van Der Beek
Un Altro Giorno (Nesli cover)
Il Tempo Passa Per Noi
Ottobre Come Settembre
Come Uno Shoegazer

Scroll To Top