Home > Recensioni > Mads Langer: Behold

Correlati

Londinium docet

Pianista fin dalla tenera età, il giovane cantautore danese ha avuto bisogno della città di Londra per riprendersi dalla rottura con la precedente casa discografica. E proprio in angla terra è stato concepito il malinconico LP “Behold”.

Una canzone per ogni mese dell’anno, da vivere in un’atmosfera di opaca dolcezza attutita dagli arpeggi di chitarra e dalla timida voce dell’artista.
Gli arrangiamenti si susseguono in modo lineare e coerente, tra parole d’amore, pianoforte, archi e batteria che riempie i vuoti emotivi (“Fact Fiction”).

Inoltre, l’inserimento di “You’re Not Alone”, brano a cui Langs deve il successo e che è stato richiesto dalla serie televisiva “The Vampire Diaries”.

“Osservo attraverso la mia musica, e gioco a ping pong tra la musica e i testi, per catturare istantanee della mia realtà […]”.
Così il musicista descrive il processo produttivo tramite il quale l’album è stato concepito, confrontandosi con personalità dell’importanza di Ryan Adams e Jeff Buckley.
Il risultato, tuttavia, tende più al pop.

Pro

Contro

Scroll To Top