Home > Recensioni > Mangroovia: Mangroovia
  • Mangroovia: Mangroovia

    Autoprodotto / none

    Data di uscita: 25-01-2019

    Loudvision:
    Lettori:
    5 (100%) 3 vote[s]

Correlati

I Mangroovia sono una band Synth-Pop NeoSoul bolognese nata nel 2015. Come ci suggerisce il nome, il groove è il loro ingrediente principale che insieme alla ricerca timbrica crea una ricetta fresca e convincente con un sound originale e distintivo. Dopo essersi esibiti principalmente nell’area bolognese, Vincenzo Destradis alla voce, Simone Pizzi alle tastiere e synths, Vyasa Basili al basso e Vincenzo Messina alla batteria nel 2018 portano la loro musica in giro per tutta l’Italia. Da qui l’idea di partorire la prima produzione ufficiale della band in vista della realizzazione di un primo album. Dal 25 Gennaio è disponibile su tutte le piattaforme digitale l’EP “Mangroovia”, selezione di un repertorio di brani originali nati da un’intensa attività compositiva che manifestano con evidenza le influenze R’n’B e Synth-Pop, generi di riferimento, ben pilotate in 5 brani cantati in inglese e uno in italiano.
L’ep inizia con “Golden Cage”, brano che spiazza maniera positiva se non ci si aspetta nulla prima di mandare in riproduzione e di cui la band ha registrato un videoclip. Più si va avanti con l’ascolto più si entra nel loro viaggio multistilistico e se vogliamo jazzistico. Non poteva mancare il rap: “Arise” alterna delle strofe melodiche a degli incisi rappati in perfetto stile old school senza distaccarsi dal sound generale. Altro brano sicuramente distintivo è “Zanzare”, l’unico in italiano ma con una capacità comunicativa veramente forte grazie al modo di cucire il testo sulla struttura armonica. Le tematiche del disco sono varie come il rapporto con la loro terra natale e con Bologna – città in cui risiede attualmente la band – ma anche riflessioni personali e sulla società odierna; il tutto ben inserito all’interno della loro innovazione sonora ed espressiva al passo con i tempi e con ciò che succede nel resto d’Europa.

Tracklist: 1. Golden Cage 2. Let’s Turn Around 3. Arise 4. Coming Back 5. Zanzare 6. Sticked On The Street

 

di Francesco Oppes

Pro

Contro

Scroll To Top