Home > Zoom > Manu: Distanza 0, il nuovo disco brano per brano

Manu: Distanza 0, il nuovo disco brano per brano

Un disco d’esordio che suona americano, di quel pop che quasi è corollario di una scena hip hop in grande stile. L’ingenuità è dietro l’angolo e sinceramente rende umano un prodotto che ha tutte le carte per essere il classico format industriale di una perfezione quasi matematica. Manu fa il suo esordio con questo disco dal titolo “Distanza 0” ed è accompagnato da una sua factory personale, la Manu Production, la stessa che ad oggi ha tirato fuori due video ufficiali da questo album superando per ciascuno oltre il milione di visualizzazioni. Un esordio sicuramente ma con tutte le carte in regola, dalla scena ai vestiti, dalla produzione a quel certo gusto per il genere. L’amore in una romantica visione adolescenziale in questo pop digitale di grandi ambizioni. Ospitiamo la voce di Manu per raccontarci brevemente il disco con il nostro consueto track by track.

MANU, “Distanza 0” brano per brano.

L’ultima Lacrima Nera

“Racconterò di noi. Ricordo indelebile rinchiuso all’interno di una piccola lacrima che custodirò per sempre nel mio cuore”.

Sempre Per Sempre

“Hai paura della fine del mondo? No, se solo fossi al tuo fianco fino all’ultimo respiro”.

Il Cielo Questa Notte è Più Nero

“Era una notte d’estate, sdraiato sulla spiaggia fissando il cielo, mi accorsi che per quanto fosse pieno di stelle, mancava qualcosa… tu”.

L’ultimo Rintocco

“Primo estratto di una trilogia che racconta la caduta di una stella sulla terra, la mia stella. Il suo cuore è avvolto da una corazza di metallo che la rende fredda ed ostile nei miei confronti… ma i suoi occhi chiedono aiuto”.

Flashback

“Un’esplosione di emozioni concentrate in pochi minuti, un amore così unico e grande finito in tragedia, l’anima fuoriesce dal corpo e dà inizio ad un racconto commuovente che lascia senza fiato…FLASHBACK!”

Se Solo Avessi

“Amareggiato per l’ennesimo amore finito, costretto ad affidarmi al tempo, unico rimedio contro le gravi ferite”.

Distanza 0

“Sono talmente fiero di questa ultima composizione, al punto di rinominarla “Il mio capolavoro”. Lascio che il brano parli per me”.

Un Piccolo Bacio

“Primo amore adolescenziale, un magico ricordo caratterizzato da un sound fresco e spensierato”.

Fiocco Di Neve

“Speravo che tutto fosse perfetto, speravo di poter rivivere ancora 1000 volte quel Natale e invece non rimane altro che un triste ricordo incastonato nei miei pensieri”.

Un Addio

“Sto vivendo un incubo ad occhi aperti… aiutami”.

Incantevole

“Sorrido pensando a quanto l’amore possa essere bello e luminoso con tutte le sue colorate sfumature. Ti aspettavo da tempo”.

Un Riflesso Di Te

“Ti è mai capitato di guardarti allo specchio e rivedere le sue piccole smorfie che la rendevano unica ai tuoi occhi?”

Sarai La Sola

“Il colpo di fulmine che travolge la tua vita talmente velocemente che non fa tempo ad iniziare che è già finito. Mi viene da ridere a ripensarci, ma ci ho sofferto tanto, avevo 18 anni e pensavo di sapere tutto dell’amore”.

È Solo Che…

“Unico brano dell’album scritto a 4 mani con il mio grande amico paroliere “Francesco Di Biase”. Una romantica perla in grado di commuovere i cuori più impavidi”.

Un Solo Sguardo

Un magico attimo di serenità che racchiude l’intenso calore di un abbraccio, una carezza, un sorriso, un pianto di gioia, in un unico sguardo.

Scroll To Top