Home > Recensioni > Maria Antonietta: Sassi
  • Maria Antonietta: Sassi

    La Tempesta Dischi / none

    Data di uscita: 11-03-2014

    Loudvision:
    Lettori:

Dopo averla incontrata dal vivo, eccoci a parlare del nuovo disco della rossa fuoco dell’indie italiano. Uscito l’11 Marzo 2014 e pubblicato dalla Tempesta Dischi, “Sassi” è il terzo capitolo dell’avventura di Letizia Cesarini, in arte Maria Antonietta. Lontani ormai gli anni delle sonorità grezze e della collaborazione con Alberto Bardolini negli Young Wrists, il nuovo lavoro presenta molte novità rispetto al precedente disco omonimo del 2012. Infatti l’arrivo nella band dei due fratelli Imparato, ha portato una maggiore solidità negli arrangiamenti del disco e ha permesso a Maria Antonietta di esprimersi più liberamente. Un LP in cui prevale il suo lato dolce, ma gli artigli sono sempre pronti a scattare.

“Sassi” è un disco spensierato e pieno di dolcezza. Accantonati gli occhiali scuri e il Martini, l’immagine che emerge è quella fotografata dal piccolo capolavoro “Animali”. Un lungo viaggio in bicicletta, un grande cappello a tesa larga per proteggersi dal sole ed il profumo del mare. Non mancano però momenti grintosi, come la bellissima “Ossa”, che dal vivo è travolgente. Dieci canzoni, come dieci sassi lanciati al centro del cuore, che si allargano in cerchi sempre più grandi. Bisogna però fare attenzione, perché la felicità proietta sempre un ombra lunga, come insegna “Ombra”.

Pro

Contro

Scroll To Top