Home > Recensioni > Marlene Kuntz: Cercavamo Il Silenzio

Marlene Kuntz: Cercavamo Il Silenzio

Silenzio, canta Marlene

I primi passi musicali dei Marlene Kuntz devono aver fatto lamentare tanti vicini di casa. In fondo, però, non aveva senso ascoltare “Sonica” a volume basso. Erano i Novanta: rumore e camice a quadri andavano di moda. Quello che ne è seguito è stato un percorso che ha trascinato con sé tanti fan, sempre di più ma sempre diversi. Perché quel percorso ha cambiato volto ad ogni disco, lasciando la melodia mutare ad ogni concerto. È stato così che, passo dopo passo, si è giunti a “Cercavamo Il Silenzio”.

Il gruppo cuneese si conferma non solo la band più mutevole del panorama musicale italiano, ma anche la più generosa. L’ennesimo regalo (dopo varie collaborazioni cinematografiche, il recente Best Of e un libro di racconti firmato Godano) è un DVD + CD live della splendida serata dello scorso 3 febbraio al Teatro Sannazzaro di Napoli. Era il “Live In Love Tour”, cornice perfetta, poche parole e tanta musica. Successi lontani e vicini si danno il cambio sul palco di fine Ottocento: “Notte”, “La Lira Di Narciso”, “Canzone Sensuale”, “Il Vortice”, e tanti altri titoli che stavolta si rincorrono con lo sguardo.

La pretesa di tenere lo spettatore sempre attento, pronto a subire gli errori commessi da musicisti rock, è grande. Ma lo è altrettanto la necessità di ascoltare – in silenzio, appunto – le parentesi liriche e lente (per dirla alla Godano). La reazione del corpo ad un assolo di chitarra cambia veste e si trasforma, dopo quasi vent’anni, in una reazione della mente, capace di sprigionare senso critico e pronta a lasciarsi andare verso sensazioni mai vissute. Oppure entra in gioco un ricordo, o ancora – e forse soprattutto – si giunge al piacere dell’Ascolto, fatto di mille sfumature percettibili solo nella musica dal vivo.

Quello dei Marlene Kuntz è un desiderio da musicisti veri. Nel DVD c’è solo musica, neanche una parola, e nel CD la scaletta è modificata giusto un po’. Forse ci hanno voluto regalare quella serata, o forse ci stanno dicendo chi sono. E noi di questo regalo ne siamo felicissimi.

È l’ennesima scelta che sorpassa le leggi di un mercato discografico in crisi, e forse neanche i fan sentivano la necessità di un DVD e un CD live. Marlene ha seguito ancora una volta il suo istinto, si è trovata bellissima e affascinante sul palcoscenico teatrale e ha chiesto ad un pittore di ritrarre quel momento, tutto qui. “Cercavamo Il Silenzio” completa la collezione di attimi bellissimi e incantevoli. Per tutto questo, grazie.

Pro

Contro

Scroll To Top