Home > Recensioni > Marta Alleluia: L’Arte Del Pregiudizio
  • Marta Alleluia: L’Arte Del Pregiudizio

    Autoprodotto / none

    Data di uscita: 10-11-2014

    Loudvision:
    Lettori:

Marta Alleluia ha passato anni a militare in diverse cover band e blues band della provincia emiliana. Arrivata a un certo punto della sua vita, però, ha deciso di mettersi in gioco: così è nato “L’Arte Del Pregiudizio”, una breve raccolta di brani che custodiscono i pensieri e le emozioni della cantante. Marta ci dà prova immediatamente della sua potente voce in “Sola”, canzone pop rock in cui affiora al tempo stesso impeto ribelle e malinconico, il quale si tramuta in tono speranzoso in “Come Respirare”. “L’arte Del Pregiudizio” si chiude con “Qualcosa In Più”, una ballata con risvolto conclusivo che rimanda l’ascoltatore alla forza e determinazione di inizio Ep, come un cerchio che chiude il percorso di un viaggio. La cifra distintiva di Marta Alleluia è proprio la determinazione: emerge dalla sua voce decisa, certamente esperta, ma viene meno nella scrittura dei brani, ancora troppo acerbi per avere una forza comunicativa incisiva. Marta è solo all’inizio, di percorsi ne dovrà fare ancora tanti, ma la tenacia che la contraddistingue le sarà solo d’aiuto.

Pro

Contro

Scroll To Top