Home > Recensioni > Matteo Fiorino: Fosforo
  • Matteo Fiorino: Fosforo

    Phonarchia / none

    Data di uscita: 06-01-2018

    Loudvision:
    Lettori:

Prodotto da Phonarchia Dischi e uscito il 6 gennaio, “Fosforo” è il secondo album di Matteo Fiorino, uscito a tre anni di distanza dall’album d’esordio “Il Masochismo Provoca Dipendenza” (Frivola Records/A Buzz Supreme). 

Con la produzione di Nicola Baronti, il cantautore spezzino ci offre un disco ancora legato ai ’70, in questo caso meno simile allo stile di Dalla, Graziani, Gaetano etc. e più vicino al pop internazionale di Battisti, con i suoi innesti di elettronica agli albori della disco-music. Il merito di questo album è stato arrischiarsi a giocare con più strumenti che non le classiche percussioni e chitarre: violini, viola, tromba, trombone, synth, padroneggiati e orchestrati senza fatica. Ne esce un pop/jazz/blues/folk con una piccola parentesi rock  (“Canzone Senza Cuore”) sorprendentemente maturo, certamente opera di musicisti che sanno il fatto loro, tra cui Lidio Chiericoni, Matteo Sideri, IOSONOUNCANE, Etruschi From Lakota, Ottone Pesante, Calvino. Se il supporto è di ottima fattura, anche i testi di Fiorino hanno corpo e personalità: un abbondante uso di metafore e ironia smascherano l’inconsistenza di certi attualissimi luoghi comuni, come il “si stava meglio quando si stava peggio” nella traccia “Gengis Khan”, o l’ipocrisia latente di alcune reazioni umane, come in “Fosforo”, canzone in cui Fiorino parla di un argomento dimenticato nella società degli eternamente giovani, ossia la morte. Un appunto invece al cantato e al suo fraseggio, intonato ma non sempre perfettamente in rilievo sul fondo musicale, come nei finali di nota trattenuti troppo a lungo.

C’è voglia di “spiccare il volo” per Matteo Fiorino nel cielo del nuovo cantautorato italiano, voglia legittimata da due buoni album, che ne rivelano le capacità, l’intelligenza e (cosa non scontata) il buon gusto musicale. In attesa del perfezionamento della tecnica di volo.

Tracklist:

Gengis Khan

Madrigale feat. IOSONOUNCANE

Un cubo

Darmo

Calcide

Canzone Senza Cuore

San Giuseppe

Fosforo

Galleggia Anche La Terra

Pro

Contro

Scroll To Top