Home > Recensioni > Matthew S: First
  • Matthew S: First

    INRI / none

    Data di uscita: 15-06-2018

    Loudvision:
    Lettori:

È uscito il 15 giugno per INRI FIRST, il primo album di Matthew S, all’anagrafe Matteo Scapin, produttore e dj vicentino.

Anche se già dal titolo ci viene suggerito che si tratta di un debutto Matthew S non è un novellino. Presente sulla scena underground della musica elettronica fin dal lancio del suo primo EP nel 2006 nel 2015 si aggiudica il riconoscimento Best New Generation della MTV e nel 2017 collabora con il designer Von Felthen pubblicando un album sperimentale Call Me By Your Name.
Adesso è arrivata l’ora del primo longplay anche se sembra un po’ difficile chiamare tale queste 7 tracce più 2 remix. A parte i due remix di Disco Ball, FIRST contiene 4 tracce strumentali e 3 con partecipazione vocale di Leiner, IVYE (progetto solista di Francesca Pianini, voce dei Landlord) e Tullia Mantella.
Troveremo dei ritmi coinvolgenti e ricercati che flirtano con diversi generi. Inizia tutto con botto con Touch con la partecipazione di Leiner Riflessi, scelto (giustamente!) come primo singolo, pulsante e carico pezzo da club, più aggressivo e piuttosto diverso del resto dell’album per poi passare ai momenti più tranquilli con i pezzi strumentali dei loop ipnotici come Disco Ball o Raindrops.
Un ottimo punto di partenza, poco più di mezz’ora di solida elettronica che spazia dal dance al house. Insomma, breve ma intenso.

Tracklist:
1. Touch – ft. Leiner
2. Disco Ball
3. Raindrops
4. Humor
5. Don’t Bring Me Down – ft. IVYE
6. Island – ft.Tullia
7. Disco Ball (Amparø Remix)
8. Disco Ball (lovewithme Remix)
9. Inside

Pro

Contro

Scroll To Top