Home > Recensioni > Maybe I’m…: We Must Stop You
  • Maybe I’m…: We Must Stop You

    Maybe I’m…

    Loudvision:
    Lettori:

Blues desertico

Se provate a mettere insieme le terre country aride del far west con le sponde blues umide del Mississippi il risultato ottenuto porterà sicuramente il nome Maybe i’m…

È proprio questo binomio caratterizzato da chitarre acustiche, violino, organo e banjo che contraddistingue le otto tracce del CD, dal gusto antico ma rese molto attuali soprattutto per l’uso del synth e dalla cupezza che trasuda in “We Must Stop You”.

Nota dopo nota si ha la netta sensazione di venir trasportati in pochi secondi dal peggior saloon del vecchio e impolverato West a una festa voodoo quando il diavolo si trastrullava con il blues.

Un album registrato volutamente in casa alla ricerca di uno stile primordiale, un album solamente per chi vive la musica e tutti gli elementi mistici che le gravitano intorno, perché sentire non vuol dire solo ascoltare ma catapultare il cuore dove più desidera, anche se il posto può essere grezzo e maledetto come “We Must Stop You”.

I nostri occhi orgogliosi luccicano ancora di più nel sapere che tutto questo prodotto è made in Italy.

Pro

Contro

Scroll To Top