Home > Recensioni > Meditronica: Senza Titolo
  • Meditronica: Senza Titolo

    Meditronica

    Loudvision:
    Lettori:

A volte ritornano

Chiamatela come preferite: dub, musica elettronica, world music. Forse la parola medi, che compone metà del nome del gruppo in questione, è usata proprio per far intendere che il sound elaborato per questo lavoro è una via di mezzo tra i generi prima elencati con l’aggiunta di una punta di reggae.

Sono dieci le composizioni che cercheranno di portarvi nel centro del mondo dove ritmi caldi e ripetitivi rapiranno la vostra attenzione.
Nella canzone “Ki Eshmera Shabbat” il suono riporta alle melodie mediorientali tanto care a questo duo quando suonava con gli Almamegretta.

Oltre a Raiz, nel CD, sono presenti ospiti importanti come Dub Gabriel e Eraldo Bernocchi.

Intorno alla fine degli anni ’90 c’erano gli Almamegretta, oggi nel 2010 ci sono i Meditronica. Ashtech, bassista e genio del dub e Paolo Polcari, tastierista, puntano verso il futuro con la loro valigia colma di esperienza il tutto supportato dall’importante presenza del loro amico ed ex membro, anche lui, degli Almamegretta, Raiz.

Una bella e sperata reunion, che farà felici i vecchi fan e i nuovi ascoltatori che si lasceranno coinvolgere dal ritmo ipnotico di questo dub elettronico.

Pro

Contro

Scroll To Top