Home > Report Live > Meglio in due

Meglio in due

Aperti dal neonato quartetto alternative rock astigiano The Onans, i Lombroso salgono sul palco del Diavolo Rosso con il piglio di chi sa che un duo ben collaudato può funzionare anche meglio di un’orchestra di 40 elementi.
Chitarra e batteria, questa la ricetta. Rispettivamente Dario Ciffo (anche alla voce) e Agostino Nascimbeni, due soggetti che a guardarli non gli daresti un centesimo, a partire dagli sguardi: tanto tranquillo il primo quanto truce il secondo.

Ma insieme funzionano. Semplici e diretti, chiaro. Arrangiamenti scarni, atmosfere vintage, riferimenti al meglio del rock di Beatles, Rolling Stones, Doors, Who e alla crema del beat e del rock italiano come Equipe 84 e Rokes, il power duo milanese ha ormai un marchio di fabbrica che li colloca in uno spazio del tutto particolare nella scena indie tricolore. Un po’ come la loro genesi, quasi casuale, sviluppatasi dalla semplice voglia di suonare assieme con un’inclinazione alla melodia tipica della forma canzone tradizionale.

E dal vivo quel che ne risulta è una miscela esplosiva di ritmiche coinvolgenti, schitarrate rock, canzoni orecchiabili e taglienti al tempo stesso, un vortice sonoro che fa della semplicità il vero elemento vincente catturando dall’inizio alla fine dello spettacolo un pubblico che, questa sera, riempie in ogni ordine di posto la chiesa sconsacrata di piazza San Martino.

In poco più di un’ora Ciffo e Nascimbeni portano sul palco tutto il loro vigore dando spolvero ai brani più riusciti dei loro primi due album, “Lombroso” e “Credi Di Conoscermi”. Dal singolo “Sei Qui” alla melodia zigzagante di “Cosa Stai Dicendo”, dalla danzereccia “Il Miglior Tempo” a due riuscite cover di “Insieme A Te Sto Bene” di Lucio Battisti e “Il Paradiso” di Patty Pravo.
Un’ora di piacevole e riuscito intrattenimento, non c’è che dire.

Scroll To Top