Home > Recensioni > Metaphora: Il Rumore Della Neve
  • Metaphora: Il Rumore Della Neve

    Fenix Records / none

    Data di uscita: 14-10-2016

    Loudvision:
    Lettori:

Il 14 ottobre è uscito, per l’etichetta Fenix Records, “Il Rumore Della Neve” EP di esordio della band torinese “Metaphora”.

Cinque brani inediti che nascono dallo shaker di mondi diversi, sfumature e bagagli artistici di ogni singolo componente della band.
La continuità artistica la si ritrova nella discontinuità dei testi, il che sembrerebbe un ossimoro, se non fosse organicamente ben fatto.

Benvenuti nel mondo che non c’è“, prima traccia e brano con cui la band apre i concerti, si sviluppa su un arrangiamento semplice e cadenze rock’n’roll .

Il Rumore della neve“, title track e primo singolo che ha anticipato la pubblicazione dell’ Ep, è il pezzo che meglio rappresenta lo stile compositivo dei Metaphora. Il testo racconta di un amore candido ed essenziale come il rock che lo accompagna.

Pallottole e pailettes” è un brano scanzonato che descrive i fumosi ed affollati cabaret anni ’30 dove si esibivano, ricoperte di paillettes luccicanti, le stelle del Varietà.

Prima di ogni parola“, bonus track dell’Ep, una canzone intima che racconta delle innumerevoli perplessità che investono un musicista nella fase compositiva e del momento in cui si trasformano, inspiegabilmente, in qualcosa di emozionante.

Sogno“, una chiusura autobiografica che narra di sentimenti, paure e speranze.

Rock energico e testi in italiano sono il loro punto di forza, questi “Metaphora” sapranno far parlare di sè.

Pro

Contro

Scroll To Top