Home > Zoom > Mezzavera: Vizi Capitali, il nuovo album brano per brano

Mezzavera: Vizi Capitali, il nuovo album brano per brano

Correlati

Esordio della giovanissima Cecilia Spinelli in arte Mezzavera che dà alla luce un disco in bilico tra pop e urban street incarnando, con attenzione per il gusto del nuovo cantautorato italiano fatto di linguaggi diretti e aderenti alla realtà, quella preziosa alchimia che proviene dal quotidiano di una provincia, di una vita adolescenziale, di quello che i nostalgici degli anni ’90 rivedrebbero nei garage e nei doposcuola fatti di musica. Non si respirano i profili della sua eterna Roma ma ci ritroviamo un po’ tutti dal nostro piccolo angolo di casa. I tempi sono cambiati, i suoni si fanno digitali e l’America sognata sembra divenire sinonimo di rivalsa personale. E il disco di Mezzavera è un concentrato di quotidianità e di verità in questo magico incontro tra la verità della vita e il suono digitale delle nuove forme discografiche. Si intitola “Vizi Capitali” ed è sinonimo di risalita… in tutti i sensi. Suono nuovo, suono urban, suono indie…

Mezzadra, “Vizi Capitali” brano per brano

Luna Bugiarda

Un pugno nello stomaco così forte che dopo averti scaraventato a terra riesce a farti venire la voglia di rialzarti in piedi e far vedere al mondo chi sei. Perché il momento arriverà, bisogna solo saperlo aspettare e farsi trovare pronti per un nuovo giro di ruota.

Bolla Di Cristallo

La leggerezza della musica si mescola alle parole che raccontano di una bolla di cristallo pronta ad esplodere e farsi in mille pezzi.

Grattacieli

Un pennello che racconta, con un inchiostro nero che muta e si colora, le perplessità e l’esplosione emotiva che una storia agli sgoccioli ti incide dentro, in un perfetto equilibrio tra dolore e malinconia, come le spine di una rosa dentro il palmo di una mano.

Qui A Guardare

Vorrei solo che rendessi le cose più facili, che ti voltassi ed iniziassi ad odiarmi. E invece sei qui, mi ami e resti a guardare. Ed io, in silenzio sotto la pioggia, mi domando perché.

Tutto (Non) Cambia

Le cose cambiano, cambiano senza sosta. Cambiano gli sguardi, cambiano i vestiti, cambiano i programmi, cambiano gli accendini, cambiano i gusti, cambiano i sensi di marcia delle strade della mia città. Ma tu resti qui dentro, mentre il mare urla sempre più forte, come una nuvola nascosta e incatenata tra i muri scuri della mia faccia.

Per Caso, Di Fretta, Il Sabato Mattina

Finalmente un racconto onirico di un amore che profuma di leggerezza, baciato dalla luce del sole di un sabato mattina qualunque dove, tra una spesa al supermercato e un caffè in centro, scoppia un sorriso contagioso che sa di cantautorato italiano.

La La L’end

Un inno al suon di “prima o poi passerà”. Anche i momenti più brutti avranno la loro fine e te ne accorgerai risvegliando il piacere dei piccoli particolari, facendo l’amore con un paio di occhi che non avevi mai visto prima, dopo aver ballato in mezzo alla strada come Ryan Gosling e Emma Stone. E canti.

Scroll To Top