Home > Report Live > MI AMI ORA, report live del 24 febbraio

MI AMI ORA, report live del 24 febbraio

MI AMI ORA è il nuovo format di BetterDays, già dal 2005 organizzatore del festival MI AMI.
Il 24 febbraio, al Fabrique di Milano, dopo solo una settimana dall’evento precedente targato MI AMI ORA presso Santeria di Milano, ha ospitato la serata a base di rap, hip-hop ed elettronica, tutto made in Italy.
Tutto inizia alle 21:30 sorprendemente in perfetto orario con l’esibizione dei ≈ Belize ≈. Si scostano un po’ dagli altri protagonisti della serata per quanto riguarda il genere ma sicuramente non per quanto riguarda la qualità del sound. Un po’ breve ma esattamente così era previsto dalla scaletta anche se la band è un po’ sfortunata visto che il pubblico italiano non crede nella puntualità. Interessanti anche le visualizzazioni in stile cartoon che fanno da sfondo dell’esibizione.
Dopo un breve intervallo per la preparazione del palco riempito di musica, entrano in scena i Coma_Cose ovvero Fausto Lama e Francesca alias California. Mentre è il primo ad avere già un nome noto nella scena musicale milanese, è la seconda a rubare l’attenzione con il suo carisma. Una proposta fresca e cool senza perdere la credibilità nel rap. I loro pezzi dal vivo trasmettono ancora più energia, il pubblico si fa prendere in un attimo, sarà merito anche dei Mamakass, la band che accompagna il duo milanese.

Arriva il momento dell’artista probabilmente più atteso della serata, Ghemon. Al momento della sua esibizione gli spazi del Fabrique sono già piuttosto pieni e lui stesso è in ottima forma vocale. Si sta anche riprendendo dopo un lungo periodo di problemi con la salute, cosa che non si vergogna di ammettere lavorando per la destigmatizzazione della depressione quel, come dice, brutto mostro con con ha dovuto fare i conti negli ultimi anni. Il rapper/soulman/cantautore, esegue quasi per l’intero il suo ultimo disco, Mezzanotte, e come il primo della serata finisce l’esibizione con l’encore tra tanti applausi.

Tanto movimento davanti al palco prima dell’esibizione di Rkomi, che alla fine del suo tour per la promozione del suo disco di debutto Io in terra, ha acquisito una fanbase affiatata (ma che non è di certo la stessa di Ghemon). La giovane promessa del rap si esibisce accompagnata dal chitarrista Jack Jaselli, suscitando l’entusiasmo soprattutto della parte del pubblico più giovane.
La sorpresa più attesa della serata sono gli ospiti speciali di Night Skinny. Oltre algià annunciato ENSI, e abbastanza scontato in quanto tra gli ospiti ufficiali della serata Rkomi salgono sul palco insieme al producer anche Noyz Narcos, Tedua e Mecna per l’esibizione più aggressiva delle precedenti di questa serata, in stile classico rap italiano.

A chiudere la serata i DJ set di Gianluca Quagliano e Giad che riportano il clima alle sue origini da club.
Complimenti a BetterDays per l’organizzazione e la professionalità, complimenti anche agli artisti. Una nota finale un po’ amara: un po’ meno complimenti per il pubblico che inonda gli spazi del Fabrique di bicchieri di plastica e spazzatura varia mentre i cestini non mancano.

Scaletta:
21:30 ≈ Belize ≈
22:15 Coma_Cose
23:10 Ghemon
00:30 Rkomi
01:20 NIGHT SKINNY (PEZZI SOUND SYSTEM feat. ENSI + special guests)
02:00 DJ set Gianluca Quagliano
03:00 Giad

Scroll To Top