Home > Recensioni > Michele Bombatomica: The Crooked Debut Of…
  • Michele Bombatomica: The Crooked Debut Of…

    Michele Bombatomica

    Data di uscita: 03-05-2011

    Loudvision:
    Lettori:

Bombatomica un botto

Brainstorming: stivali texani, sigari, fare l’amore su un pick up, mani appiccicose di Desperados, rossetti sbavati, coiti troppo ingestibili.
Per essere un disco d’esordio è notevolissimo.

Nelle cuffie si sente una grande voce, quella che qualunque donna ogni mattina vorrebbe dicesse: “Buongiorno bellissima”, accompagnata da una ventata di whiskey.

Uno che sceglie un nome d’arte così già ottiene tutte le nostre simpatie. Se si aggiunge, poi, un album come questo, possiamo anche già discutere del nostro futuro assieme.

Peccato per quei momenti in cui pensa di essere RoyPaciBublè neIl Tango Di Roxanne”. Però, voglio dire, anche Achille aveva quel piccolo problema al tallone.
Ci sono da fare complimenti vivissimi all’orchestra che lo asseconda in questo delirio da wannabe-Tonino-Carotone-ma-con-più-figa-per-le-mani. Probabilmente sono anche persone simpatiche.
E, se non bastasse, l’album ha pure una copertina bella-bella.

Pro

Contro

Scroll To Top