Home > Zoom > MIKELESS: “Il Maniaco” raccontato brano per brano

MIKELESS: “Il Maniaco” raccontato brano per brano

Si intitola “Il Maniaco” il nuovissimo disco di Mikeless uscito per la Taitù Music di Melody Castellari. Torna il pop leggero, quello melodico, quello da cultura italiana, quello raffinato. Torna quel sapore d’autore che arricchisce lo spirito e l’emozione. Che poi va sottolineato come questo sia un disco realizzato dalla sola mano di Mikeless, chitarrista e cantante. Il resto, se non basta solo la chitarra, è fatto con pedalini digitali ed effetti aggiunti anche dal vivo in tempo reale. Persino quando suona “Funky Love” dobbiamo pensare che il resto della band…non esiste.

Il Maniaco, brano per brano

Anima
È la traccia che apre il secondo album di Mikeless. Tutta dedicata alle donne, una ballata fatta apposta per dare una voce rassicurante, perché se sei una donna “devi fidarti”…

Castigo
Canzone agrodolce che parla degli alti e bassi dell’amore per l’anima gemella, la compagna di vita: “sei la mia croce ,la mia libertà”, dedicata a Chiara.

Il Maniaco
Il brano tratta in modo ironico la storia di uno stalker telefonico e sfocia poi in un ritornello sulla nostra frenetica vita moderna “fatta di fax, sms, carta straccia e foreste di burocrazia”.

Piccolo
Il pezzo più intimo e soffice “Ancora una volta mi fermerò a guardare, pensieri più veloci della luce”:dedicato a Matteo.

Regole
Pezzo in slap guitar, dedicato ai sognatori, a quelli che hanno sempre la testa tra le nuvole.

Versi e Parole
Un pezzo che parla della necessità di lasciare traccia di sé e della propria storia, scrivendo canzoni e cercando emozioni.

Solstizio generazionale
In questa traccia vengono spiegati i rapporti difficili che a volte ci sono con i propri genitori.

Funky Love
Ultima traccia ed unica del disco incisa con la band che accompagna Mikeless nei live. È un pezzo frizzante, energico e che parla dello sconvolgimento dell’innamoramento.

Scroll To Top