Home > News > Milano Film Festival 2017 — Il programma della stagione 22

Milano Film Festival 2017 — Il programma della stagione 22

È stato annunciato il programma dl Milano Film Festival 2017, che si svolgerà dal 28 settembre all’8 ottobre 2017 tra Base Milano, MUDEC e Cinema Ducale.

A presentare questa stagione 22, insieme all’assessore alla Cultura del Comune di Milano Filippo Del Corno, il Presidente del Milano Film Festival Beniamino Saibene e i direttori artistici Alessandro Beretta e Carla Vulpiani.

Undici giorni di film in anteprima, cinema VR (virtual reality), mostre, ospiti internazionali, serate musicali, masterclass, eventi speciali, con una selezione per tutti i gusti. 

Saranno otto i film in concorso, opere prime e seconde presentate in anteprima italiana che verranno giudicate da una giuria formata dal maestro Abel Ferrara, Monica Stambrini, regista del discusso “Queen Kong” (presentato al Milano Film Festival lo scorso anni) e Rinaldo Censi, critico indipendente e curatore della retrospettiva dedicata a Jacques Tourneur a Locarno. 

Gabriel and the Mountain” del regista brasiliano Fellipe Gamarano Barbosa, vincitore a Cannes del France 4 Visionary Award, sarà il film d’apertura del Festival. Si tratta di «viaggio di formazione che racconta la storia di un amico del regista, girato in 72 giorni di riprese, attraverso 5 paesi, interessante anche per la particolare storia produttiva» secondo Alessandro Beretta.

Concorso Lungometraggi

Da segnalare, tra gli altri lungometraggi in concorso: “Meteors” del regista turco Gürcan Keltek, documentario sulla situazione in Kurdistan; “Ouroboros”, opera audiovisiva dell’artista palestinese Basma Alsharif; “Person to Person” dell’americano Dustin Guy Defa, una «vera e propria lettera d’amore a New York»; England is Mine” di Mark Gill, biopic dedicato a Morrissey degli Smith.

Concorso Cortometraggi

Anche quest’anno, come da tradizione, sarà dato largo spazio al concorso cortometraggi, il migliore dei quali verrà premiato dalla Fondazione Cineteca Italiana. Ne sono stati selezionati 41, tra cui “Everything” di David O’Reilly, che torna al Milano Film Festival per raccontare il suo nuovo videogioco a carattere esistenzialista.

Focus Animazione

Il Milano Film Festival non mancherà di onorare il cinema d’animazione, con un tributo sceneggiatore, regista e animatore Pixar Jim Capobianco e il tradizione appuntamento con la maratona (quest’anno ben 200 minuti) di corti animati.

Fuori Concorso

Nel programma dei film fuori concorso, “20th Century Women” di Mike Mills, dramma familiare e generazionale con Annette Bening, Elle Fanning e Greta Gerwig; “Manifesto” dell’artista Julian Rosefeldt, opera composta da 13 monologhi dedicati all’arte e interpretati da Cate Blanchett; “The Endless” di Justin Benson e Aaron Moorhead, horror indipendente realizzato dagli autori di “Spring” (uno dei nostri horror preferiti del 2015), che terranno un incontro su “Come realizzare un film horror a basso budget”.

Ultra Real Word – VR

Grande novità di questa edizione sarà l’inaugurazione della prima sala 360° VR in Italia, in collaborazione con Fastweb Digital Academy. «Volevamo farla funzionare esattamente come una vera sala cinematografica, in cui sì, si è immersi nel film attraverso un visore, ma si tratta comunque di un’esperienza collettiva», ha dichiarato Carla Vulpiani. Nel ricco programma Ultra Real Word ci sarà anche “Bloodless” di Gina Kim, vincitore del Premio per la miglior storia a Venezia 74.

Mostre

Sempre nell’ambito del Milano Film Festival, verranno inaugurate due mostre ad ingresso gratuito presso gli spazi di Base Milano: “NOI, Milano 1968-1977”,  video installazione che ripercorre gli anni delle rivolte studentesche con i filmati del Collettivo Cinema Militante di Milano e “Enrico Appetito per Michelangelo Antonioni sui set 1959-1964”, mostra fotografica sull’archeologia del set di Antonioni. 

Per il programma completo (QUI), biglietti, abbonamenti (QUI) e altre informazioni, si rimanda al sito del Milano Film Festival.

Scroll To Top