Home > Recensioni > Mina: Facile
  • Mina: Facile

    Mina

    Data di uscita: 30-11-2009

    Loudvision:
    Lettori:

La tigre è fuori

L’attesa è finita. Finalmente nei negozi la nuova raccolta di inediti di Mina, la cui inimitabile voce è fra le più apprezzate nel panorama pop mondiale.
“Facile” contiene dodici tracce all’interno delle quali la Mazzini ritrova vecchi amici, conferma recenti frequentazioni, incontra nuovi compagni di viaggio e, come sempre, regala opportunità a giovani talenti emergenti.

Il primo singolo, dal titolo “Il frutto Che Vuoi” e già in heavy rotation, è stato scritto da Alex Pani e ci mostra subito la voglia di spaziare tra generi e stili diversi, sperimentando nuovi accostamenti e sonorità.

L’incontro forse più inaspettato e sicuramente sorprendente di questo album è quello con Boosta, siglato da “Non Ti Voglio Più”, uno dei momenti più intensi ed emozionanti.

Non meno eccezionale è la canzone che in un certo modo intitola l’album: “Adesso È facile”, arrangiato dagli Afterhours, scritto da (e cantato in coppia con) Manuel Agnelli, a conferma dell’apprezzamento di Mina per la band milanese.

È poi la volta di un ritorno tanto atteso quanto sperato: quello di Cristiano Malgioglio, storico paroliere di Mina, che in questa occasione firma da solo “Questa Vida Loca” e, con Corrado Castellari, anche il brano “Carne Viva”.

Un ritorno in grande stile quello di Mina Mazzini, un album qualitativamente ineccepibile e dotato di una grande forza comunicativa, che riporterà la tigre di Cremona fuori dalla gabbia in cui è rimasta rinchiusa per circa due anni.

Un nome che non necessita di ulteriori commenti. Mina. Un album che è un crescendo di emozioni, atmosfere uniche, impreziosite da collaborazioni eccellenti e a volte coraggiose. L’unico ulteriore – e da anni aspettato – regalo che davvero potrebbe fare la differenza, sarebbe la possibilità di rivedere Mina live. Sotto Natale possiamo anche sognare no?

Pro

Contro

Scroll To Top