Home > Recensioni > Mojo Filter: The Spell
  • Mojo Filter: The Spell

    Mojo Filter

    Loudvision:
    Lettori:

Rock n Roll ain’t noise pollution

Il rock, quello che ci piace, quello che ha conquistato il mondo, dei ritornelli memorabili, delle ritmiche accattivanti, dei riff mozzafiato, per fortuna non è mai fuori moda. I Mojo Filter, band di Bergamo al primo EP, prendono il meglio della tradizione americana e inglese proponendo quattro pezzi eccellenti nella loro semplicità ed efficacia.

Sin dal primo ascolto le intenzioni del gruppo sono chiare, tre pezzi freschi e taglienti fra cui spicca la opener “Lick Me Up”, che potrebbe essere tranquillamente un anthem discretamente radiofonico, anticipano una ballad in pura tradizione R’n’R con echi southern, purtroppo non appena ci si prende gusto l’EP si conclude lasciando l’ascoltatore con l’amaro in bocca.

Il punto forte di questa band nostrana è il sapersi muovere con sapienza all’interno della tradizione senza perdersi nelle classiche ingenuità da esordio che questo genere comporta. Non ci sono assoli fuori luogo, c’è un’ottima scelta delle armonie vocali, la sapienza compositiva è sicuramente al di sopra della media, la scelta dei suoni e la produzione sono altrettanto convincenti.
Attendiamo curiosi il loro primo full-length.

Pro

Contro

Scroll To Top