Home > Rubriche > Eventi > Mostra del Cinema di Venezia 2009: Questi Fantasmi

Mostra del Cinema di Venezia 2009: Questi Fantasmi

Calendario fitto quello di Questi Fantasmi, la sezione della Mostra del Cinema di Venezia curata da Sergio Toffetti e dedicata al recupero, alla riscoperta e al restauro di opere italiane prodotte in massima parte tra gli anni ’40 e ’80, tra cinema popolare ed esaltazione del divismo di attrici come Silvana Mangano, Giovanna Ralli, Claudia Cardinale.
La rassegna è organizzata dalla Biennale di Venezia “in co-produzione con il Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, ente istituzionale deputato alla promozione e restauro del patrimonio cinematografico italiano, con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali”.
“La Grande Guerra” di Mario Monicelli, nella versione lunga dalla Cineteca Nazionale con la supervisione del direttore della fotografia Giuseppe Rotunno, sarà proiettato il 1 settembre all’Arena di Campo San Polo alla presenza del regista

Film “eccentrici”, film “per il popolo”, film “delle dive”, così recita il programma della Mostra nel riproporre, rinnovata, questa particolare sezione nostalgica già introdotta al Lido lo scorso anno:

Radio Giornale N. 5“, cinegiornale Cines diretto da Giorgio Simonelli (1933)
Cenerentola E Il Signor Bonaventura” di Sergio Tofano (1946)
Margherita Fra I Tre” di Ivo Perilli (1942) con il cortometraggio pubblicitario realizzato da Fiat
“Sotto i Tuoi Occhi” (1931)
Uno tra la folla” di Ennio Cerlesi e Piero Tellini (1946)
Accidenti alla guerra!” di Giorgio Simonelli (1948) con il corto documentario Poeti e scrittori anglosassoni a Roma di Pietro Germi (1949)
Guerra alla guerra” con il corto documentario “I figli delle macerie” di Romolo Marcellini e Giorgio Simonelli (1948)
La fiamma che non si spegne” di Vittorio Cottafavi (1949)
Donne senza nome” di Geza Radvany (1950)
Noi cannibali” di Antonio Leonviola (1953)
Anni facili” di Luigi Zampa (1953)
La mano dello straniero” di Mario Soldati (1954)
La nave delle donne maledette” di Raffaello Matarazzo (1954)
Casa Ricordi” di Carmine Gallone (1954)
I girovaghi” di Hugo Fregonese (1956)
Morte di un amico” di Franco Rossi (1959)
La Grande Guerra” di Mario Monicelli (1959)
Un eroe del nostro tempo” di Sergio Capogna (1960)
Un amore a Roma” di Dino Risi (1960)
La viaccia” di Mauro Bolognini (1961)
I sogni muoiono all’alba” di Indro Montanelli, Enrico Gras, Mario Craveri (1961)
La ragazza in vetrina” di Luciano Emmer (1961)
Storie sulla sabbia” di Riccardo Fellini (1963)
La rimpatriata” di Damiano Damiani (1963)
Carmen di Trastevere” di Carmine Gallone (1963)
Le ore nude” di Marco Vicario (1964)
Nudi per vivere” di Elio Montesti (Elio Petri, Giuliano Montaldo, Giulio Questi) (1964)
“Break Up” (versione lunga) e “L’uomo dai cinque palloni” (versione breve) di Marco Ferreri (1965)
Il tramontana” di Adriano Barbano (1965)
Galileo” (restauro) di Liliana Cavani (1969)
Un tranquillo posto di campagna” di Elio Petri (1969)
Umano non umano” di Mario Schifano (1971) con il cortometraggio “Informazione leitmotiv. L’informazione è ciò che conta” di Nato Frascà, con Enzo Jannacci, Renata Lunati (1969)
“Il tre nel mille” di Franco Indovina (1971)
Temporale Rosy” di Mario Monicelli (1980)
Gli Invisibili” di Pasquale Squitieri (1988)
“Entusiasmo” di Francesco Pasinetti (1932)
“Venezia In Festa” di Francesco Pasinetti (1947)
“Arte contemporanea” di Francesco Pasinetti (1948)
“Pittori impressionisti” di Francesco Pasinetti (1948)
“Nuvola” di Pier Maria Pasinetti e Roberto Zerbini (1935)
“Lo scultore Giacomo Manzù” di Glauco Pellegrini (1950)
“Ritratto di Alberto Sughi” di Glauco Pellegrini (1971)
“Omiccioli a Scilla” di Glauco Pellegrini (1971)
“Om ad Po” di Giulio Questi (1958)
“Argini (Omaggio al Tevere)” di Giulio Questi (1954)
“Avamposto” di Giulio Questi (1959)
“Il passo”, episodio di “Amori Perduti” di Giulio Questi (1964)
“Viaggio di nozze”, episodio di “Le italiane e l’amore” di Giulio Questi (1961)
Uccidete il vitello grasso e arrostitelo” di Salvatore Samperi (1970) con un lavoro di Antonello Sarno
Nerosubianco” di Tinto Brass (commento di Gian Carlo Fusco) (1968) con i cortometraggi “Tempo lavorativo” (1964) e Tempo libero (1964)

Eventi della retrospettiva Questi fantasmi 2. cronache, storie, volti del cinema italiano
Hotel Courbet” di Tinto Brass (2009)
“Lola” di Giulio Questi (2009)

Scroll To Top