Home > Recensioni > Mr. Big: Back To Budokan
  • Mr. Big: Back To Budokan

    Mr. Big

    Loudvision:
    Lettori:

Riuniamoci tutti!

Reunion numero 758906/ter di questo biennio 2008-2009, quella dei Mr. Big, allo stato attuale delle cose è tra le più inutili della scena hard ‘n heavy. E ce ne vuole, si potrebbe aggiungere.

A dimostrazione di non essere però tra gli ultimi degli sprovveduti, i Nostri vanno a fortificarsi nel santuario tokyense del Budokan, bastione principale di un Paese che ha idolatrato il rock degli ’80s come nessun altro al mondo. Così, data la caratura tecnico-artistica e l’esperienza dei musicisti della band, “Back To Budokan” è un prodotto tendente alla perfezione. Eric Martin, Billy Sheehan, Paul Gilbert e Pat Torpey ci sciorinano uno show lungo, infarcito di tutti i pezzi noti della formazione, di pezzi meno noti e pure di un paio di inediti. Ampio spazio è ovviamente dato ai momenti solisti dei tre strumentisti, che al pari del vocalist (l’unico la cui prestazione non è del tutto sugli scudi) non si risparmiano e donano al pubblico ogni stilla di energia, innaffiandolo con una grande dose di stile che solo i veterani possono elargire. Non vi è dubbio che questo sia il definitivo prodotto dal vivo dei Mr. Big, una prestazione grandiosa

La bandiera del nuovo inizio della band è stata insomma piantata con orgoglio e sicumera. Resta da vedere come proseguirà la storia, se proseguirà, tra quattro individui che hanno passato un quinquennio a seguire i fatti propri e a farsi osservazioni contrariate a mezzo interviste. Appurato con questo live che dal vivo spaccano ancora, da loro abbiamo bisogno di un nuovo disco in studio.

Come se fosse tutto facile, Gilbert e soci sfornano un live coi controfiocchi, intriso della gioia di suonare on stage e di comunicare questa sensazione al pubblico festante. Se fossero ritornati con un album in studio, in effetti, l’attenzione ricevuta non sarebbe stata la stessa e l’esposizione alle critiche sarebbe stata molto maggiore. Meglio ripartire dai vecchi cavalli di battaglia e un primo risultatao è garantito! Glielo concediamo, ma restiamo in attesa al varco…

Pro

Contro

Scroll To Top