Home > Report Live > Muro del Canto: concerto a Roma per presentare Fiore De Niente, report live e scaletta

Muro del Canto: concerto a Roma per presentare Fiore De Niente, report live e scaletta

Venerdì 4 marzo 2016 i Muro del Canto hanno presentato e festeggiato con un concerto all’Atlantico di Roma l’uscita del loro terzo disco, “Fiore De Niente“.

Alle 21:30, quando GaLoni sale sul palco per dare inizio alla serata con “L’America È Una Truffa”, l’Atlantico è già abbastanza pieno, nonostante molti siano ancora fuori a fumare e chiacchierare o in fila per entrare.

I Muro del Canto non si fanno attendere e puntualissimi, se non con 5 minuti di anticipo, arrivano sul palco aprendo il loro concerto con “L’Anima De Li Mejo”, la canzone scelta per realizzare il primo videoclip tratto da “Fiore De Niente”. Con loro sul palco anche il violino di Andrea Ruggiero.

La scaletta del concerto del Muro Del Canto prosegue con i brani del nuovo album, tra cui anche la title track e “Domenica A Pranzo”, uno dei due pezzi che consente al pubblico di riposarsi e sorridere, se non ridere.

I primi ospiti della serata sono le Bestierare, col loro pezzo “La Crisi”, che il pubblico accoglie con entusiasmo. Lo stesso che nel corso del concerto accoglierà gli altri ospiti: gli Assalti Frontali e la canzone che hanno inciso insieme ai Muro Del Canto “Il Lago Che Combatte”, Simone Arcangeli dei Dada Circus e il Piotta con “7 Vizi Capitale”.

Più che un concerto l’aria che si respira all’Atlantico di Roma è quella di una vera festa, con la fetta di pubblico che li segue fin dal loro esordio discografico con “L’Ammazzasette” emozionata quanto la band nel vederli in un locale di tale capienza gremito di gente. Eppure, nonostante la maggiore grandezza del posto e un pubblico più numeroso, non si è persa la dimensione di intimità e di dialogo con la band sul palco, che ha saputo mantenere inalterato il proprio stile e il proprio rapporto col pubblico.

Su “Peste e Corna”, ad esempio, non è mancata la richiesta dei Muro del Canto di formare delle coppie per ballare il “valzer” che precede il ritornello.

La chiusura non poteva che essere affidata a “luce Mia”, la canzone a cui i muro de canto restano più legati nel loro repertorio, e probabilmente anche molti del pubblico condividono lo stesso sentimento.

Per chi si fosse perso questo concerto, i Muro del Canto faranno il bis al Cinema Palazzo di San Lorenzo, sempre a Roma, sabato 12 marzo.

 

La scaletta del concerto del Muro del Canto a Roma

L’Anima De Li Mejo

Ginocchi rossi

Fiore De Niente

Cristo De Legno

Ciao Core

La Neve Su Roma

Domenica A Pranzo

Venerdì

La Crisi (Bestierare)

Maleficio

Ancora Ridi

Quando Scende La Notte

Il Lago che combatte con Assalti Frontali

Figli Come noi

L’Ammazzasette

Vivere Alla Grande

Madonna Delle Lame

La Malarazza

Ponte Mollo (di Lando Fiorini)

Piotta 7 Vizi Capitale

Chi Mistica Mastica

Bevi Compagno Bevi (La Canzone Che Ammazza Li Preti)

L’Osteria dei Frati

Peste E Corna

 

Bis

Arrivederci Roma

Luce Mia

Scroll To Top