Home > Rubriche > Eventi > Music Italy Show: Bologna in Musica

Music Italy Show: Bologna in Musica

Dal 15 al 17 maggio la musica va in fiera a Bologna: apre, infatti, la prima edizione del Music Italy Show, una manifestazione interamente dedicata al music biz, in collaborazione con Dismamusica. Durante la conferenza stampa che si è svolta il 3 marzo alla Sala Castiglioni di Milano, gli ospiti Timo Tolkki e Ricky Portera hanno infiammato la piccola platea con una breve esibizione che ha fatto da anticamera per quello che si preannuncia come uno degli eventi musicali con la M maiuscola. Guido Elmi, direttore artistico della manifestazione e il presidente di Dismamusica Claudio Formisano hanno infatti subito chiarito l’obiettivo dell’evento: creare una fiera di settore che non sia solo commerciale, ma diventi un punto di riferimento del settore musica, creando un sistema in cui gli artisti possano incontrarsi e dialogare. Si propone, insomma, come un catalizzatore di tutto il settore. Dunque, la missione del Music Italy Show e di Dismamusica travalica la necessità di rispondere alle esigenze del mercato, per arrivare a sopperire alle carenze delle istituzioni nel diffondere la cultura musicale in Italia.

Nelle parole di Fabio Roversi Monaco, presidente di Bolognafiere, Music Italy Show mira a creare una sinergia fra la fiera e la città che la ospita affinché la connessione tra la partecipazione fieristica e la cittadinanza abbia un alto valore culturale aggiunto. Pertanto, la scelta di Bologna come sede del Music Italy Show e del ricco programma di eventi paralleli, il Music Heaven (dal 12 al 17 maggio), è motivata dal fatto che il capoluogo emiliano è considerato la città artistica per eccellenza.

L’edizione di quest’anno del Music Italy Show è dedicata alla chitarra, lo strumento musicale più diffuso nel nostro paese.
Alla fiera, a cui hanno già aderito più di 100 espositori, saranno presenti etichette discografiche, edizioni musicali, stand di produttori di strumenti – fra cui un’intera sezione dedicata alla Fender – accessori, e tutto ciò che ruota intorno al mondo musica (concerti, convegni, workshop e clinic).
Grande spazio sarà dedicato anche alla musica come passione, con la ricostruzione del tamburo di Leonardo, la riproduzione di chitarre in cioccolato, fatte da alcuni maestri pasticcieri di Bologna, e il torneo di Guitar Hero 5. Dato che la manifestazione vuole avvicinarsi agli appassionati, come ha precisato Marialuisa Corso, presidentessa della Fiera di Bologna, per la prima volta un evento fieristico esce dai suoi confini per raggiungere il cuore dei fan. Infatti, in collaborazione con Activision e Feltrinelli, si svolgerà una sfida all’ultimo riff: i partecipanti al torneo, selezionati fra i vincitori delle finali regionali del tour, che tocca diverse città italiane, avranno accesso alla finalissima del 17 maggio e suoneranno sul palco con Maurizio Solieri.

Tra le diverse iniziative che riempiono il ricco programma di Music Heaven, l’evento parallelo a Music Italy Show e che è nato per far vivere alla città e ai visitatori la musica dentro e fuori la fiera, oltre agli aperitivi musicali e ai numerosi concerti che si svolgeranno nelle varie corti del centro storico, sono previsti concerti jazz in alcune delle principali chiese bolognesi e al Teatro Comunale. Non solo chitarra dunque, anche se la ciliegina sulla torta è rappresentata dall’Ultimate World Guitar Exhibition, un concerto all-star in cui si esibiranno mostri sacri dell’hard rock, genere scelto dal direttore artistico Elmi perché ‘poco contaminato dalle scorciatoie modaiole e dall’uso ossessivo dei computer’; insomma, un genere per chi sa davvero suonare. Al concerto (gratuito), che si terrà sabato 15 maggio in Piazza Maggiore, parteciperanno virtuosi del calibro di Timo Tolkki, Y. J. Malmsteen, George Lynch, Jennifer Batten accompagnati una house band di superstar, quali Glenn Hughes alla voce, Gregg Bissonette, Billy Sheehan, Derek Sherinian, Stef Burns e Neil Murray.

Appuntamento allora a Bologna e…Long Live Rock’n’roll!

Scroll To Top