Home > Rubriche > Ritratti > Musicultura: Jacopo Ratini e la vita in sei parole

Musicultura: Jacopo Ratini e la vita in sei parole

“Ventiseienne romano, cantautore, scrittore di articoli, poesie, racconti brevi, organizzatore di eventi musico/culturali per cantautori e laureato in Psicologia del lavoro e delle Organizzazioni, da anni porta in giro le sue canzoni esibendosi nei più importanti locali della capitale.” Comincia così la biografia di Jacopo Ratini sul suo Myspace.

Anche lui è uno dei sedici finalisti di Musicultura 2009, e anche lui lo abbiamo incontrato al Teatro Marchetti di Camerino nella serata del 25 marzo, serata di presentazione del cd compilation di questa edizione del festival col brano “Studiare, Lavoro, Pensione E Poi Muoio”.

“Allora ho capito che cosa sarà, che solo in pensione farò la rock star e scagli la pietra chi non seguirà la strada tracciata dalla società.
Studiare, lavoro, pensione e poi muoio”
, recita la canzone che, semplice ma toccante, racchiude l’essenza della quotidianità, spesso imposta e difficilmente accettata.

Un animo pop contaminato da blues e ritmi latini per un connubio di freschezza genuina. Finalista o no nella prossima fase, noi lo terremo d’occhio. Promesso.

Scroll To Top