Home > Rubriche > Ritratti > Musicultura: La canzone popolare viaggia col “core”

Musicultura: La canzone popolare viaggia col “core”

Tra i finalisti di Musicultura 2009 spicca senz’altro per originalità la formazione de Le Core. L’elemento che contraddistingue di più l’ottetto eugubino è infatti la sovrapposizione armoniosa tra le diverse linee vocali delle 4 vocalist.

Noi le abbiamo conosciute a Musicultura col brano “La valigia dello straniero” al suono di: In ogni posto sei uno straniero se non lo senti nelle gambe che appartieni almondo intero ed ogni posto è la tua casa se quel che lasci indietro è poca cosa se nella tua valigia metti poco il viaggio sembrerà un po’ più leggero, ma… la mia valigia non può essere leggera, perché dentro c’è la mia vita intera.

Vicina alla tradizione popolare, la loro musica ha nel tema del viaggio la sua centralità. Come scritto sul loro myspace: “La migrazione è la più potente immagine di vita, è la descrizione interiore ed esteriore del nostro passaggio su questa terra. Non esiste vita senza viaggio, non esiste conoscenza senza integrazione, e allora buon viaggio, e buon ascolto…”

All’augurio del buon’ascolto ci uniamo anche noi aggiungendo che un po’ di tifo per loro lo facciamo.

Scroll To Top