Home > Recensioni > Nathalie: Anima Di Vento
  • Nathalie: Anima Di Vento

    Nathalie

    Data di uscita: 17-09-2013

    Loudvision:
    Lettori:

Un vento più rock ma sempre pop

Anche se appena uscito, il nuovo disco di Nathalie è stato già pregustato grazie a “Sogno d’Estate”, cantato in coppia con Raf, singolo che già da alcune settimane imperversa in rete.
La cantautrice romana, nota soprattutto per la vittoria a X–Factor con “In Punta di Piedi” e per il terzo posto a Sanremo con “Vivo Sospesa”, ha lavorato sodo in questi due anni e il risultato è un album ancora una volta molto sperimentale, dove spiccano testi a volte impegnati, a volte astratti, ma sempre in grado di impressionare l’ascoltatore.
Fra i vari pezzi vale la pena di segnalare, oltre al già citato “Sogno D’estate”, il brano bilingue “La Verità”, cantato in duetto con Toni Childs; “L’Essenza”, eseguita assieme al veterano Franco Battiato; e la titletrack, “Anima di Vento”.

Bellissimi sono i due pezzi in inglese, “Soul of Paper” e “Playing With Your Dolls”, forse la vera sorpresa in quanto a variazioni di ritmo e intensità: l’uno aggressivo, l’altro dolce. Nessuna canzone, si intuisce, è stata scritta a cuor leggero. La sensazione è che ogni brano racchiuda in sé un’anima, sia essa fragile oppure forte, un po’ come il vento, capace di sradicare alberi o accarezzarne le foglie con un soffio. Ed è un po’ questo, che troviamo nella voce e nella musica di Nathalie. Un’anima di vento.

Pro

Contro

Scroll To Top