Home > Interviste > Negramaro, “Amore che torni”: ‘La crisi è passata, voglio ringraziare i miei cinque amici’

Negramaro, “Amore che torni”: ‘La crisi è passata, voglio ringraziare i miei cinque amici’

Uscirà domani 17 novembre per la Sugar Music, l’ultimo lavoro dei NegramaroAmore Che Torni”. Disco che la band ha presentato ieri alla stampa presso il Planetario di Torino INFINI.TO.

Una conferenza diversa dalle solite poiché abbiamo assistito a un vero e proprio spettacolo di visualizzazioni dei pianeti e cieli stellati proiettati sul soffitto del planetario, e il tutto accompagnato dall’ascolto dei brani del nuovo disco dei Negramaro.

Ma i giornalisti non sono gli unici spettatori presenti in sala. Ad ascoltare il disco “sotto le stelle” c’è anche un gruppo di fan premiati dall’iniziativa Fans First Campaign di Spotify.

E’ un disco che ha una luce incredibile, proprio perché viene dal buio, da un buco nero – racconta Giuliano Sangiorgi - Per la prima volta abbiamo attraversato una profonda crisi. Ci siamo sciolti per un paio di mesi. Io sono scappato a New York a scrivere e a vivere da solo, avevo bisogno di provare un po’ di solitudine. Se fossi rimasto in Italia, se fossimo rimasti vicini a questo buco nero, avremmo risolto subito quella crisi ma io non avrei capito tante cose. Tutto questo è servito a capirci meglio, sia individualmente che come gruppo. Oggi con queste immagini galattiche ci siamo resi conto come una canzone che parla di noi, di due persone per esempio, può essere universale. E’ un nuovo incredibile inizio”.Schermata 2017-11-16 alle 14.55.48

Ma perché questa crisi? Giuliano prova a darci una risposta: “Era dovuta a un momento di cambiamento totale. Adesso voglio ringraziare questi cinque amici. Non sono i successi, i numeri, o le views: è la nostra storia, l’ultima che parla a tante persone e viene da una cantina ed è una storia bellissima e vogliamo raccontarla ancora”.

Eravamo spaventati noi stessi, di sbagliare – spiega Andrea Mariano, uno dei membri della band – di non riuscire più a comuncare come prima. La lontananza ci ha portato a riflettere e a ripartire con una carica in più”.

E poi? Cosa è successo… Sangiorgi racconta che la ferita si è risanata. Al rientro dall’America Giuliano ha fatto ascoltare all’amico-collega una canzone la cui protagonista era una bambina che avrebbe cambiato tutto: Andrea mi ha detto che aspettava una bambina, ci siamo abbracciati e lì è passato tutto in maniera naturale”.

La band annuncia anche il prossimo tour in partenza il 24 giugno 2018 da Lignano che farà tappa nei principali stadi italiani tra cui San Siro a Milano e lo Stadio Olimpico di Roma.

Scroll To Top