Home > Recensioni > Negramaro: Casa 69
  • Negramaro: Casa 69

    Negramaro

    Loudvision:
    Lettori:

La comune delle idee

“Casa 69″, il quinto e ultimo LP dei Negramaro, arriva dopo tre anni di attesa dall’album “La Finestra”.
Sedici tracce portatrici di suggestioni, testi impegnati, poesia e sonorità forti, a partire dal singolo apripista – “Sing-hiozzo” – un mix irresistibile di energia e tensione che è immediatamente balzato in cima alla classifica di iTunes.

Il fil rouge di questo intenso viaggio musicale è rappresentato da una tematica costante: l’uomo e la sua difficoltà di comunicare, di imporre la propria individualità, senza dimenticare l’innata necessità di condivisione e socialità.

Da segnalare la presenza della compagna di scuderia Elisa nell’emozionante “Basta Così” e la sentita dedica a Carmelo Bene con l’elegante “Io Non Lascio Traccia”, che apre l’album.

Le canzoni dei Negramaro – e questo ultimo album non lo smentisce – sanno colpire come un dardo scagliato con la precisione di un esperto arciere. Testi profondi e sentiti si fondono con ritmiche intriganti e si susseguono in un viaggio musicale dai mille volti, anche se spesso a prevalere è la matrice rock. La vocalità di Sangiorgi, dal timbro inconfondibile, graffia al punto giusto, alternando momenti di soffice evasione a situazioni decisamente più grintose.

Pro

Contro

Scroll To Top