Home > Recensioni > Nightward: Adrenaline 12
  • Nightward: Adrenaline 12

    Nightward

    Loudvision:
    Lettori:

Un copione metalcore

I Nightward sono un gruppo lombardo nato nel 1997, che trae inizialmente ispirazione dal melodic death metal scandinavo. Dopo vari cambi, nel 2007 la lineup si stabilizza, e la direzione musicale intraprende un nuovo cammino verso sonorità più moderne.

Ma… “ecco l’ennesimo disco metalcore”, questo viene in mente al primo ascolto di “Adrenaline 12″, ed è l’idea che rimane fino alla fine.
Il disco è composto da dieci tracce con tutti gli standard del genere: gli intro melodici ed i cambi di tempo, la voce ora scream ora pulita, qualche inserto elettronico/industrial ed una sporadica voce femminile.

Potrebbe essere un buon disco, se in questi ultimi anni non ci fosse un proliferare di band metalcore, nel bene e nel male. Invece risulta essere un disco come tanti, fatto come da copione metalcore. La voce non convince e sembra troppo impostata, l’elettronica usata è una buona idea ma è relegata a semplice ospite, come le parti vocali femminili. Il basso è quasi inesistente.

Pro

Contro

Scroll To Top