Home > Recensioni > Norma Jean: Bless The Martyr And Kiss The Child
  • Norma Jean: Bless The Martyr And Kiss The Child

    Norma Jean

    Loudvision:
    Lettori:

Gioiello noise-core

Arrivano i Norma Jean in Italia! Uscito originariamente nel 2002 sotto Solid State Records, questo disco viene ora ristampato dalla Golf Records e di conseguenza approda anche negli stores italiani questo piccolo gioiello noise-core proveniente dalla Georgia. “Bless The Martyr And Kiss The Child” è un concentrato di assalti all’arma bianca, momenti di puro scontro fisico e rilassamenti celebrali che fluttuano tra umori noise. Si possono rileggere all’interno di questo disco coordinate che spaziano deliberatamente tra la schizofrenia dei Botch, la classe dei Deadguy, l’irruenza dei Coalesce e il ghigno malefico degli Zao. Per fortuna tutte queste influenze vengono tenute a bada con maestria e la sensazione di deja-vu non sopraggiunge. Le canzoni sono per la maggior parte impostate su scomposizioni di tempi dispari e ricuciture di patterns chitarristici, sopra i quali è il cantato di Josh a farla da padrone, quando non emerge prepotente la batteria, in alcuni casi vero perno delle composizioni. Come ad esempio nel mostro centrale dal titolo “Pretty Soon, I Don’t Know What, But Something Is Going To Happen”, quindici minuti strumentali dove l’hardcore si innamora della pesantezza doom; oppure nelle due canzoni forse più riuscite del lotto, ovvero l’iniziale “The Entire World Is Counting On Me and They Don’t Even Know It” e “I Used To Hate Cell Phones, But Now I Hate Car Accidents” dove la furia cieca riesce ad essere incanalata su binari che conservano intatta la forma canzone. È sicuramente un disco difficile questo, non da tutti; perché è asfittico, pesante e difficilmente indagabile dopo pochi ascolti. È uno di quei dischi che però ti crescono dentro, con calma e lentezza, fino a diventare un’ossessione. Artwork di gran classe e un uso delirate dei titoli delle canzoni completano il tutto: ora, se volete farvelo scappare adesso che finalmente è disponibile anche da noi poveri italici, sono solo affari vostri.

Scroll To Top