Home > Recensioni > Onan In Genere Ingenera: In Genere Ingenera

Arrivano i Jesus Lizard italiani

Che fatica ascoltare “In Genere Ingenera” degli Onan In Genere Ingenera.
Un disco penalizzato dalla qualità sonora: la voce è molto sotto e la batteria difficilmente distinguibile. Il genere è post hardcore (con venature grindcore) e i pezzi ricordano i La Falce e i Jesus Lizard, con qualche cosa degli Zeus.

Perizia tecnica e liriche sono molto interessanti, ma il suono è troppo chiuso e ovattato. Carina “L’Isola Scimmia” – che chiaramente cita “Monkey Island” – con il suo incedere solenne e un testo da “ti racconto una fiaba”.

Divertente e sbilenca “Ostia” (la particola, non la città), che scomoda addirittura Dio, con il suo intermezzo. “Il Gallo”, invece, sembra una canzone di ubriachi al bar, mentre il pezzo prediletto è “Memento Mori”, storto, sarcastico, cattivo e fatto per saltare, ma non chiedete cosa dice esattamente il testo, per favore!
Tutto sommato il CD è interessante, ma forse troppo preoccupato a dimostrare qualcosa che non ad esserlo davvero.

Pro

Contro

Scroll To Top