Home > Recensioni > Opeth: Watershed
  • Opeth: Watershed

    Opeth

    Data di uscita: 30-05-2008

    Loudvision:
    Lettori:

Correlati

La nona sinfonia

La premessa.
Sovente le uscite discografiche degli Opeth si risolvono con più o meno sopportabili deliri stile bipolarismo politico. Le due fazioni, degli invasati e dei tagliatori di teste, non vengono mai a compromessi e finiscono per snobbarsi vicendevolmente.
L’uscita di “Watershed” rappresenta il nono punto di incontro-scontro; abbiamo ascoltato questo nuovo lavoro con orecchie pressoché imparziali e confidiamo di potervi fornire una critica equilibrata e sincera.
L’analisi.
Sei lunghi brani, cui apre la strada un’altrettanto lunga intro-track. Questi i protagonisti della storia:
“Coil”: l’antefatto; “Heir Apparent”: la scossa; “The Lotus Eater”: l’abisso dell’inconscio; “Burden”: elevazione; “Porcelain Heart”: l’eroe; “Essian Peel”: l’apologia; “Hex Omega”: la sentenza.
In tutto fanno sette atti del sentire e del descrivere tipico della band di Mikael Åkerfeldt.
Bella la fabula, bellissima l’interpretazione.
“Watershed” è una grande espressione di music-making. Il livello professionale dell’opera è elevatissimo. Soprattutto, è un lavoro che riporta il tecnicismo al servizio del lato umano, del lato percettivo dell’esperienza musicale.
Rispetto all’ultimo “Ghost Reveries” sono stati ridimensionati i segmenti growl sulle linee vocali e il songwriting in genere si è ammorbidito, spesso richiamando all’orecchio l’indole vellutata di “Damnation”. Come il vento nella vela, il fluire di questo disco lentamente sposta la nave. L’ostilità dei primi ascolti tipica della carriera opethiana si dissipa in “Watershed” più candidamente, innescando fatalmente una morsa di aggregazione fra opera e fruitore.
La sintesi.
L’opera è complessa, vibrante e matura. Risulta trasparente (per quanto possibile) ai cambi avvenuti negli ultimi anni all’interno della lineup del gruppo svedese, offre una qualità del suono al top e un bagaglio emotivo di assoluto rilievo.
Imponente.

Scroll To Top