Home > Recensioni > Paolo Benvegnù: H3+
  • Paolo Benvegnù: H3+

    Woodworm / none

    Data di uscita: 03-03-2017

    Loudvision:
    Lettori:

E’ tornato ufficialmente per la Woodworm Label il 3 Marzo Paolo Benvegnù con il suo nuovo album intitolato “H3+”, la formula dello ione di idrogeno alla base dell’Universo, la molecola dell’infinito che separa le stelle tra loro.

Il titolo simbolico rappresenta un capitolo straordinario e cosmico della carriera di uno dei più validi cantautori italiani. Proprio come in una grande opera di Metafisica, Benvegnù offre un album che raccoglie le impressioni e le rivelazioni di un esploratore spaziale, di colui che sente di doversi allontanare dal mondo per ridimensionare la Realtà e ricercare la Verità. Ogni canzone descrive una piccola tappa di un viaggio odissiaco, e non a caso il disco si apre come un canto epico: nella prima traccia “Victor Neuer” troviamo l’appello alla Dea del Silenzio, dell’Attesa, della Creazione per iniziare il viaggio nel Vuoto. In “Goodbye Planet Earth” il corpo diventa un’astronave, e l’esplorazione dell’universo altro non è che il percorso di conoscenza di se stessi. “Olovisione In Parte Terza” è invece una malinconica ballad che si insinua nei ricordi di un amore senza Tempo, “Se Questo Sono Io” come detto dal testo stesso parla di un sentimento “inafferrabile e seducente”. “Slow Parsec Slow” è la sinfonia che celebra l’approdo alla Luce, mentre “No Drinks No Food” è la conclusione del viaggio, la consapevolezza dell’armonia che governa il mondo.
Si conclude così la trilogia formata assieme ai due album precedenti di Benvegnù, “Hermann” e “Earth Hotel”, sulla ricerca del senso dell’esistenza umana. Un lavoro cerebrale e mistico, che lascia respirare il linguaggio denso dentro un rock mai invadente, ma che deve far risaltare ogni singola e preziosa parola. Un bel giorno per il mondo della musica indipendente italiana.

Tracklist:
1. Victor Neuer
2. Macchine
3. Goodbye Planet Earth
4. Olovisione In Parte Terza
5. Se Questo Sono Io
6. Quattrocentoquattromila
7. Boxes
8. Slow Parsec Slow
9. Astrobar Sinatra
10. No Drinks No Food
Voto: 4 stelle
Pro:
Ogni canzone può essere letta come poesia
Progetto ambizioso
Contro:
A tratti troppo cerebrale

Pro

Contro

Scroll To Top