Home > Recensioni > Paolo Cecchin: Nel Mio Mondo
  • Paolo Cecchin: Nel Mio Mondo

    Paolo Cecchin

    Loudvision:
    Lettori:

Provaci ancora, Vicenza

Paolo Cecchin, classe 1983, fin dalla tenera età mostra di avere un grande interesse per la musica e non a vuoto approda alla pubblicazione di un album di debutto per farsi conoscere a livello nazionale (e non solo).
Lo stile è quello di un giovane cantautore dalle influenze pop, il quale narra in dodici brani le proprie vicissitudini, attingendo pure dall’esperienza personale.

Gli strumentisti che accompagnano la voce creano texture armoniche piacevoli all’udito, sebbene non dicano molto più di ciò che appartiene al passato.
Una cover di “Milano E Vincenzo”, originalmente scritta da Alberto Fortis, evidenzia l’attaccamento del giovane musicista agli artisti che hanno costruito l’Italia.

Il danno di questo album, purtroppo, risiede nel fatto che la voce deve ancora svilupparsi dal punto di vista cantautorale. Al momento che riesce ad esprimersi con poca efficacia. L’impressione è quella di un’incertezza di fondo, la quale blocca le buone potenzialità di Cecchin.
Attendiamo.

Pro

Contro

Scroll To Top