Home > In Evidenza > Perturbazione: (Dis)amore
  • Perturbazione: (Dis)amore

    Alabianca Records / none

    Data di uscita: 29-05-2020

    Loudvision:
    Lettori:
    Vota anche tu

Correlati

Senza troppe pretese tornano i Perturbazione con (Dis)amore, il nuovo ottavo album di inediti della band pop rock torinese che uscirà il 29 maggio per Ala Bianca Records, su tutte le piattaforme digitali, cd e vinile.

Un album puro e senza fronzoli, che parla sottovoce di una storia d’amore. E di disamore.

23 tracce che appaiono come istantanee leggere, semplici e allo stesso tempo dense di emozioni autentiche.

Quelle stesse emozioni raccontate in ordine cronologico in questo concept album che mostra le due facce dello stesso sentimento. La scoperta, l’innamoramento, la chimica, la condivisione, i primi dubbi, la routine quotidiana, le crepe, le bugie, i silenzi, i muri, il dolore, le assenze. 

Sentimenti essenziali che ci portano a farci innamorare e disinnamorare delle cose che abbiamo intorno, le case, il cibo, gli amici, la spesa, il lavoro, le passioni.

I dischi sono fatti di canzoni, e i Perturbazione sono bravi artisti, ed è proprio qui che sta la differenza con gli altri. Ne è la prova (Dis)amore, un vero concept album, figlio di una tradizione sempre più lontana, come non se ne vedeva dai tempi di Calabuig, stranamore e altri incidenti di R. Vecchioni a 69 Love Songs dei Magnetic Fields. 23 tracce con chiare influenze che rimandano all’immaginario cantautoriale italiano e d’oltreoceano, da Dino Buzzati, The XX, Ivan Graziani, The Cure, Domenico Starnone, The Smiths, Natalia Ginzburg, R.E.M.,Talking Heads, a John Cheever, Luigi Tenco, Nick Drake, tanto per citarne alcuni.

Sognante, consapevole e quasi nostalgico il brano d’apertura Le spalle nell’abbraccio, che lasca alla leggerezza de Le regole dell’attrazione. Seguono timidamente le tracce, seguono i giorni felici.  Ma poi qualcosa potrebbe rompersi e i Perturbaazione ce lo raccontano con Silenzio, Conta su di me. Dal sapore amaro La nuda proprietà che lentamente accompagna l’amante a un punto di non ritorno in Le azzenze.

canto per colmare una necessità

riconciliare quella parte con la mia fragilità

(Dis)amore è un album che richiede tempo, da digerire traccia dopo traccia  perché l’amore ti mette a nudo ma non bisogna averne paura. Perchè alla fine sono poche le persone felici che hanno deciso di amare l’altro e allo stesso tempo hanno imparato ad amare sé stessi. 

 

LA TRACKILIST  

01. le spalle nell’abbraccio

02. le regole dell’attrazione

03. ti stavo lontano

04. mostrami una donna

05. la nuda proprietà

06. regime alimentare

07. le sigarette dopo il sesso

08. il ragù

09. chi conosci davvero

10. il paradiso degli amanti

11. non farlo

12. silenzio

13. taxi taxi

14. inesorabile

15. lasciarsi a metà

16. conta su di me

17. le nostre canzoni

18. come i ladri

19. la sindrome del criceto

20. temporaneamente

21. dieci fazzolettini

22. io mi domando se eravamo noi

23. le assenze

Pro

Contro

Scroll To Top